Brescia Romana MuseiLa Direzione generale Musei del Mibac ha pubblicato le Linee guida per la redazione del Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche nei musei statali, complessi monumentali, aree e parchi archeologici. Un anno di lavoro condotto da un Gruppo di esperti che ha prodotto un testo sull’accessibilità non solo fisica ma anche cognitiva, per consentire la fruizione del patrimonio da parte di chiunque, anche in relazione all’età, ad una situazione temporanea o permanente di ridotte capacità motorie, psicosensoriali, cognitive. Nella stesura del documento, il Gruppo di lavoro ha tenuto conto delle finalità della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità.

VERIFICA DEGLI INTERVENTI

Oltre a esperti museali hanno partecipato esponenti del mondo associazionistico. Le misure previste dal documento impegnano ora i luoghi di cultura statali in una visione di programmazione pluriennale con delle priorità entrando nel merito puntuale di tutte le problematiche per risolverle in chiave progettuale. Nelle Linee guida, si dice chiaramente per la prima volta che l’effettiva realizzazione dell’intervento non va vista solo come adempimento formale, ma necessita di una verifica periodica della qualità dell’intervento.

IL REFERENTE PER L’ACCESSIBILITÀ

Con questo intervento viene anche introdotta una funzione professionale nuova: il referente dell’accessibilità che fa parte dello staff della direzione e che dovrà avere la sensibilità per capire tutte le problematiche dell’accessibilità dell’istituto culturale. Un contatto con il pubblico per ascoltarne le esigenze.

IL FILTRO DELL’ACCESSIBILITÀ

Insomma, con questo documento cambia il modo di vedere le attività del museo: ogni museo nell’esplicare le proprie funzioni viene visto con il filtro dell’accessibilità. E il superamento di alcune problematiche di accessibilità non vengono dedicate a una singola disabilità (si parla di esigenze specifiche e non di disabilità specifiche). Il miglioramento in questo senso dei luoghi della cultura producono benefici per tutti i visitatori.

Approfondimenti:

Leggi le Linee guida

Leggi anche:

Parte Open Paestum: l’app per visitatori con disabilità motorie e sensoriali

Rispondi