cinematografia cinema

La Direzione Generale Cinema del Mibac ha pubblicato gli elenchi dei progetti ammessi ai contributi selettivi previsti dalla Legge Cinema (l. n. 220/2016). Si tratta di 13 progetti di sviluppo e pre-produzione e di 6 progetti di distribuzione cinematografica nazionale. I primi riceveranno un contributo totale di 955 mila euro mentre per i secondi il contributo ammonta a 255 mila euro totali.

I progetti hanno partecipato al bando 2017 della DG Cinema per la concessione di contributi selettivi per la scrittura, lo sviluppo e la pre-produzione, la produzione, la distribuzione nazionale ed internazionale di opere cinematografiche e audiovisive. Il bando è stato attivato lo scorso anno sulla base delle disposizioni della Legge Cinema.

Gli elenchi riportano le specifiche di progetto e il relativo contributo assegnato. Entro 30 giorni dalla pubblicazione dello scorso 3 agosto, sarà pubblicato il decreto che approva la graduatoria completa, con i punteggi attribuiti ai singoli progetti.

I PROGETTI DI SVILUPPO E PRE-PRODUZIONE

I 13 progetti finalisti riguardano lo sviluppo e la pre-produzione di opere cinematografico di lungometraggio, di opere televisive e opere web destinate “a fornitori di servizi media audiovisivi su altri mezzi” e di opere web destinate “a fornitori di servizi di hosting”. Essi rientrano nella II sessione 2017 del bando della DG Cinema.

Nella prima categoria riceveranno il contributo le produzioni italiane “A Chiara” di Jonas Carpignano (100 mila euro), “Due” di Giuseppe Battiston (100 mila euro), “In buona compagnia” di Cristina Comencini (100 mila euro), “La ferocia” di Vincenzo Marra (100 mila euro) e “La sfida verticale” di Andrea Segre (650 mila euro).

Nella categoria opere televisive e opere web destinate “a fornitori di servizi media audiovisivi su altri mezzi” sono 5 i progetti premiati (a fronte di un massimo di 6 finanziabili). Si tratta delle produzioni italiane “Bigamo” (100 mila euro), “Il Generale della cultura” di Laura Sudiro (90 mila euro) e “Kino” di Ugo Murgia e Giorgio Bellasio (60 mila euro). Tra i finalisti anche “Ollmill city football games”, produzione italo-lussemburghese, (100 mila euro) e “Pelicula y papel” di Adolfo Francesco Matteo Conti e Elia Romanelli (50 mila euro), produzione italo-francese.

Infine, per le opere web destinate “a fornitori di servizi di hosting” sono stati scelti 3 progetti (a fronte di un massimo di 6 finanziabili). Sono le produzioni italiane “Oroboro” di Riccardo Grandi, “Post-it” di Luca Vecchi e “The livery” di Alberto Caviglia, Alessandro D’Ambrosi e Santa De Santis. Tutti i progetti riceveranno un contributo di 30 mila euro.

I PROGETTI DI DISTRIBUZIONE CINEMATOGRAFICA NAZIONALE

I progetti selezionati sono “Gli sdraiati” di Francesca Archibugi (80 mila euro), “Gatta Cenerentola” di Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Alessandro Rak e Dario Sansone (100 mila euro) e “Taranta on the road” di Salvatore Allocca (15 mila euro). Ricevono un contributo di 20 mila euro “A Ciambra” di Jonas Carpignano, “Il colore nascosto delle cose” di Silvio Soldini e “La ragazza dei miei sogni” di Saverio Di Biagio.

Il bando prevedeva l’assegnazione di risorse per 2 milioni e 880 mila euro. Di fatto, con la pubblicazione dell’elenco dei progetti vincitori dei contributi risulta assegnata solo parte di questa cifra. Nello specifico, i 6 progetti ricevono un contributo totale di 255 mila euro.

Approfondimenti:

Graduatoria dei progetti di sviluppo e pre-produzione

Graduatoria dei progetti di distribuzione cinematografica nazionale

Leggi anche:

Cinema, 43 progetti di produzione ammessi al contributo di 11 milioni e 825 mila euro

Rispondi