Si aggiunge alle Commissioni consultive operanti nella Direzione Generale Spettacolo del Mibac la Commissione “Carnevali storici”. Il decreto istitutivo della Commissione fissa la sua composizione e detta i compiti ad essa affidati. La Commissione si occuperà, nello specifico, della valutazione delle domande di accesso ai contributi a valere sul Fondo Unico per lo Spettacolo.

In particolare, la Commissione effettuerà una valutazione qualitativa sui progetti presentati. Considererà il raggiungimento della soglia minima di ammissibilità qualitativa di 60 punti, così come fissato dal DM 17 maggio 2018. Con il decreto, si erano definite le modalità e le tempistiche per il bando di accesso ai contributi per il 2018 pubblicato lo scorso 31 luglio (leggi).

La Commissione è anche incaricata di riconsiderare la qualità artistica dei progetto per il secondo e terzo anno del triennio di riferimento analizzando la coerenza tra il programma annuale presentato dai richiedenti e il progetto triennale.

COMPOSIZIONE

Il decreto istitutivo stabilisce che la Commissione consultiva “Carnevali storici” sia composta da tre membri scelti dal Ministro dei Beni culturali. Essi saranno selezionati nell’ambito dei dirigenti e dei funzionari del Ministero, “con particolare riferimento alle professionalità presenti presso l’Istituto centrale per la demoetnoantropologia, la Dg Archivi e il Segretariato generale per il coordinamento Uffici Unesco”. Alla nomina provvederà il Ministro con apposito decreto. Inoltre, la Commissione sarà costituita da due membri alla cui designazione provvederà la Conferenza Unificata.

Nel bando di accesso alle domande per i contributi 2018, viene precisato che la procedura di acquisizione delle designazioni, da parte della Conferenza Unificata, è già stata avviata.

I componenti dureranno in carica tre esercizi finanziari a partire dal 2018 e potranno essere riconfermati una sola volta. Decorsi tre anni dalla cessazione dell’ultimo incarico, essi potranno comunque essere nuovamente nominati. La Commissione opera senza oneri a carico della finanza pubblica, salvo il rimborso delle eventuali spese di missione, e ai suoi componenti non spettano emolumenti e indennità di alcun tipo.

Approfondimenti:

Decreto istitutivo della Commissione

Leggi anche:

Spettacolo, i carnevali storici entrano nel FUS

Rispondi