Teatro Opera Roma

Attribuiti alle fondazioni lirico-sinfoniche 15 milioni di euro per l’anno 2018. Le risorse provengono dal fondo istituito con la Legge di bilancio 2017 (L. n. 232/2016) “al fine di ridurre il debito fiscale delle fondazioni lirico-sinfoniche e di favorire” l’utilizzo dell’Art Bonus.

Con la legge si autorizzava la spesa, in favore delle fondazioni, di 10 milioni di euro per il 2017 e 2018 e di 15 milioni di euro a partire dal 2019. La legge di bilancio 2018 (L. n. 205/2017) ha poi implementato gli stanziamento stabilendo che l’erogazione di 15 milioni di euro sarebbe avvenuta non più a partire dal 2019 ma dal 2018.

Il decreto ministeriale n. 105/2017 aveva stabilito poi le regole tecniche di ripartizione delle risorse e il loro utilizzo. Lo stesso decreto, in base alle disposizioni della legge di bilancio 2017, ha stabilito che l’importo totale attribuito a ciascuna fondazione non deve superare il 10% delle risorse annue disponibili. Nel caso in cui tale soglia fosse superata, le risorse in eccesso vengono ripartite tra le altre fondazioni in proporzione, per ciascuna quota, all’ammontare dei contributi annuali ricevuti. Tale procedimento si applica fino all’esaurimento delle eccedenze.

CRITERI DI RIPARTIZIONE

I 15 milioni di euro vengono assegnati in base a tre quote. Una prima quota è ripartita in proporzione all’ammontare dei contributi annuali ricevuti da ciascuna fondazione lirico-sinfonica da parte di soggetti privati. La quota in questione è attribuita nella misura del 60% delle risorse complessive annue ed è pari a 9 milioni di euro.

Una seconda quota è ripartita in proporzione all’ammontare dei contributi annuali ricevuti da ciascuna fondazione da parte degli enti territoriali. Detta quota è attribuita nella misura del 30% delle risorse complessive annue ed è pari a 4,5 milioni di euro.

Un’ultima quota si ripartisce proporzionalmente all’ammontare dei contributi ordinari annuali ricevuti da ciascuna fondazione a valere sul Fondo Unico per lo Spettacolo. La quota risulta essere corrisposta nella misura del 10% delle risorse complessive ed è pari a 1,5 milioni di euro.

Le fondazioni lirico-sinfoniche destinatarie delle risorse dovranno presentare alla Direzione generale Spettacolo del Mibac, entro il 30 giugno 2019, una relazione sull’impiego delle stesse.

ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE

Sono 14 le fondazioni lirico-sinfoniche a cui si distribuiscono i 15 milioni di euro in questione. Lo stanziamento più ingente va alla Fondazione Teatro alla Scala di Milano, a cui vengono assegnati 1.472.015,51€. Seguono la Fondazione Teatro di San Carlo in Napoli (1.471.091,04€) e la Fondazione Teatro Maggio Musicale Fiorentino (1.470.263,39€).

La Fondazione Teatro Regio di Torino riceve 1.343.413,66€ mentre la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova vanno 1.207.271,83€. La Fondazione Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma riceve 1.199.693,97€ e la Fondazione Teatro La Fenice di Venezia 1.176.101,27€. La Fondazione Teatro Comunale di Bologna riceve 1.028.028,76€ mentre la Fondazione Arena di Verona 1.102.723,63€.

Importi inferiori al milione vanno alla Fondazione Teatro dell’Opera di Roma (963.357,11€), alla Fondazione Teatro Lirico di Cagliari (905.566,25€), alla Fondazione Teatro Massimo di Palermo (646.176,95€), alla Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari (535.538,66€) e alla Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste (478.757,97€).

Approfondimenti:

Decreto di assegnazione delle risorse

DM 105/2017 – modalità di ripartizione delle risorse

 

Rispondi