Bonisoli sindacati“E’ stato solo il primo di una serie di incontri periodici”. Il ministro per i Beni e le Attività Culturali Alberto Bonisoli ha commentato così l’incontro con le numerose sigle sindacali dei lavoratori e dei dirigenti nel suo dicastero che si è svolta questa mattina negli uffici del Mibac. Numerose le richieste dei rappresentanti dei lavoratori intervenuti all’incontro, a cui il ministro ha ribadito la volontà di ricorrere ad un metodo concertativo.

“Ho lanciato già nella riunione di oggi una serie di iniziative relative alla soluzione di alcuni problemi. Ad esempio, per quanto riguarda l’assunzione di nuovo personale, ho già attivato un canale con la Funzione Pubblica per indire alcuni concorsi, il primo dei quali dovrebbe vedere la luce all’inizio del prossimo anno. Ho anche spiegato quali sono le mie priorità: innanzi tutto la messa in sicurezza dei beni, problema sul quale mi sono già mosso nei giorni scorsi con l’istituzione di una nuova unità operativa”.

“Ma la carenza di personale è una delle emergenze che mi sta più a cuore. Sono partito con una serie di proposte normative che sono già a punto anche rispetto al quadro esigenziale di tipo finanziario. Ad esempio sulla questione annosa dei cosiddetti ‘funzionari ombra’, vincitori di concorso rimasti senza adeguamento contrattuale ed economico. Infine – conclude il ministro – ho esposto ai sindacati il metodo con il quale intendo muovermi: pragmatismo, trasparenza e merito. I prossimi lavoratori del ministero per i Beni e le Attività Culturali saranno assunti attraverso concorsi pubblici. L’ordine di grandezza con il quale ci muoviamo è di alcune migliaia di assunzioni”, ha concluso Bonisoli.

Leggi anche:

Mibac, Bonisoli incontra i soprintendenti: per la tutela interventi normativi e più risorse

Mibac, Bonisoli incontra Federculture: “Fondamentale il rapporto continuo con i rappresentanti di categoria”

Mibac, Bonisoli: piano assunzioni partirà il prima possibile, soprattutto al Sud

Mibac, Bonisoli: nel 2019 concorso per 2000 assunzioni

Mibac, Bonisoli: necessario un piano straordinario di 6000 assunzioni

Rispondi