Prioria, la casa-museo di Gabriele D’Annunzio. Photo credit: www.vittoriale.it

Quattro progetti che offrono a 16 giovani la possibilità di lavorare nel settore del patrimonio artistico e culturale del Vittoriale degli italiani. Scade il 28 settembre il bando del Servizio civile 2018 lanciato dalla Fondazione presieduta da Giordano Bruno Guerri: possono partecipare i giovani con età compresa tra i 18 e i 28 anni. I progetti di Servizio civile durano 12 mesi, si percepisce un compenso mensile di 433,80 euro e si svolgono mediamente 30 ore settimanali.

I GIOVANI PER UN VITTORIALE DA PROGETTO SPECIALE (sei posti). Gli obiettivi sono lo sviluppo delle attività di ideazione, realizzazione, coordinamento, promozione e valorizzazione del patrimonio culturale e artistico della Fondazione. Dopo un attento studio del Vittoriale e della rete territoriale di riferimento (profilo e storia della Fondazione, collaborazione con enti pubblici e privati locali, nazionali e internazionali, scuole locali e nazionali di ogni ordine e grado, sistema museale GardaMusei, sito e profili social, gestione bandi, iniziative e progetti), i volontari avranno il compito, divisi per competenze professionali e attitudini personali, di costituirsi in gruppo di lavoro aperto, promuovendo l’ideazione di iniziative, progetti, manifestazioni, attività, con l’obiettivo di accrescere il proprio bagaglio personale, relazionale e professionale.

SPERIMENTAZIONE BOTANICA PER IL VITTORIALE (due posti). Gli obiettivi sono sperimentare la riproduzione delle diverse varietà fitologiche autoctone del parco e testare la creazione di nuove specie non autoctone. Il Vittoriale intende realizzare questo progetto per supportare quelle azioni di tutela e valorizzazione del patrimonio naturalistico (attraverso la divulgazione della cultura scientifica, quale nuovo canale di comunicazione), già in atto da alcuni anni grazie al restauro, alla conservazione e alla progettazione dello spazio botanico e architettonico, collocato all’interno della sfera paesaggistico-culturale del Vittoriale.

IO HO QUEL CHE HO DONATO (quattro posti). L’obiettivo è avvicinare i giovani, attraverso il servizio civile, alla valorizzazione e conservazione del bene monumentale, inserendoli in un percorso di sviluppo delle capacità personali, interpersonali e professionali. L’idea progettuale di fondo mira a favorire la partecipazione attiva dei giovani nella conoscenza e valorizzazione del ricco patrimonio culturale e artistico che il Vittoriale offre. Attraverso la formazione e l’apprendimento delle adeguate competenze tecniche e teoriche si arriverà alla conservazione e alla valorizzazione dello spazio storico naturalistico del parco e degli immobili in esso presenti. Le attività si svolgeranno in affiancamento al personale dell’ufficio tecnico della Fondazione del Vittoriale.

LE PROFESSIONI DELLA CULTURA AL VITTORIALE (quattro posti). Gli obiettivi sono l’ideazione di attività didattiche che potenzino e valorizzino il ruolo del Vittoriale e formare i giovani volontari alle professioni del mondo della cultura attraverso il servizio prestato al Vittoriale. Il progetto ha come finalità educative generali quelle di suscitare nei giovani una coscienza civica attenta al patrimonio culturale locale e nel contempo europeo, sviluppando una concreta attenzione alla sua salvaguardia.

Per approfondimenti:

Informazioni sul bando

I giovani per un Vittoriale da progetto speciale / Scheda del progetto

Sperimentazione botanica per il vittoriale / Scheda del progetto

Io ho quel che ho donato / Scheda del progetto

Le professioni della cultura al Vittoriale / Scheda del progetto

Rispondi