Anna Ascani“Non votate neanche un ordine del giorno che vi impegna a rimetterli, evidentemente lo sapete benissimo che quei soldi non li rimetterete”, “quei soldi li togliete, con una mano, e tranquilli che quei soldi i nostri comuni, purtroppo, non li vedranno mai più”. Lo ha dichiarato Anna Ascani (Pd) rivolgendosi alla maggioranza nel corso del dibattito in Aula sul Milleproroghe. “Quei soldi con una mano li togliete, poi, andate dai sindaci e gli dite: no, ma non vi preoccupate, tra una settimana si fa un decreto e ve li ridiamo. Ma che senso ha, ma perché? Allora ridateglieli adesso, no? Che cambia, tra una settimana? Che ci dovete fare, per una settimana, con i soldi di 96 progetti? Ma chi vi crede!”.

“Allora – ha aggiunto la Ascani – venite in quest’Aula e dite ai sindaci della mia regione, al sindaco di Perugia, di Terni, che, peraltro, non sono del mio colore politico, che quei 27 milioni che gli spettavano, non glieli darete più, che se la stazione di Fontivegge è in una situazione di degrado, resterà tale, perché quei soldi vi servono per fare un’altra cosa. I cittadini vi hanno votato, vi hanno votato sulla base di promesse elettorali che avete fatto e, quindi, dovrete rendere conto di quello che fate e che non fate, ma non andategli a raccontare che glieli togliete per una settimana e poi glieli ridarete in un decreto che non si sa quando approverete, non si sa perché deve arrivare la settimana prossima e non oggi e non qui e non all’interno di questo provvedimento”.

Rispondi