RossiniInizierà questa settimana l’esame nelle commissioni Cultura di Camera e Senato delle proposte di istituzione e finanziamento di comitati nazionali e di edizioni nazionali per l’anno in corso. Relatrice a Montecitorio è Giorgia Latini (Lega).

LE RISORSE

Per il 2018 sono stanziati 1.175.602 euro (-23,3 per cento rispetto alle risorse ripartite per il 2017, pari a 1.533.256 euro). Le risorse sono allocate sullo stato di previsione del Mibac (Missione 1. Tutela e valorizzazione dei beni e attività culturali e paesaggistici, Programma 1.5 Tutela e valorizzazione dei beni librari, promozione e sostegno del libro e dell’editoria).

IL RUOLO DEL PARLAMENTO

In base alla legge n.420 del 1997 è costituita presso il Mibac la Consulta dei comitati nazionali e delle edizioni nazionali, che ha il compito di deliberare:

  • sulla costituzione e organizzazione dei comitati nazionali per le celebrazioni o manifestazioni culturali, sull’ammissione al contributo finanziario statale e sulla misura dello stesso;
  • sulla costituzione delle edizioni nazionali, nonché sulla composizione e il finanziamento delle relative commissioni scientifiche.

Per quanto riguarda i contributi ai comitati nazionale, la legge prevede che l’emanazione dell’elenco con le decisioni della Consulta sia preceduta dal parere delle Commissioni parlamentari competenti, da rendere entro 30 giorni. Il parere non è previsto per le edizioni nazionali.

LE DECISIONI DELLA CONSULTA

Nella seduta del 22 maggio 2018, la Consulta ha accolto la richiesta di costituzione di sette nuovi comitati nazionali, per complessivi 322mila euro. Si tratta dei comitati per le celebrazioni relative a:

  • tricentenario della nascita di Giuseppe Baretti: € 45.000;
  • bimillenario della morte di “Germanico Cesare”: € 25.000;
  • centenario della nascita di Bianca Guidetti Serra: € 40.000;
  • bicentenario de “L’infinito” di Giacomo Leopardi: € 80.000;
  • centenario della nascita di Primo Levi:€ 87.000;
  • centenario della nascita di Nuto Revelli: € 30.000;
  • centenario della nascita di Roman Vlad: € 15.000.

Nella stessa seduta, la Consulta, ha invece, deliberato di non procedere all’istituzione di ulteriori 6 comitati nazionali, relativi alle celebrazioni per i 250 anni dalla morte di Giovanni Domenico Mansi, al centenario della nascita di Giulio Andreotti, nonché a quello della nascita di Carlo Donat-Cattin, al V Centenario della morte di Lucrezia Borgia, al centenario della morte di Ruggero Leoncavallo e al IV centenario dalla nascita di Francesco Morosini.

Infine, ha deliberato di non procedere all’istituzione delle edizioni nazionali relative, rispettivamente, alle opere di Giovanni Pico della Mirandola e alle opere di Bertrando Spaventa.

Nella seduta del 18 giugno 2018, la Consulta ha poi deliberato il rifinanziamento di 10 comitati nazionali già costituiti negli anni precedenti, per complessivi € 347.201,08. Si tratta dei comitati per le celebrazioni relative a:

  • 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri: € 60.000;
  • centenari Rossiniani:€ 80.000;
  • centenario della morte di Leopoldo Franchetti: € 20.000;
  • bicentenario della nascita di Bertrando Spaventa: € 10.000;
  • bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis: € 40.000;
  • centenario della Scuola di lingua italiana per Stranieri di Siena: € 15.000;
  • centenario della nascita di Bruno Zevi: € 55.000;
  • centenario della scomparsa di Arrigo Boito: € 52.201,08;
  • centenario della nascita di Leonardo Ricci: € 10.000;
  • centenario della nascita di Luigi Santucci: € 5.000.

La consulta ha, inoltre, deliberato di non procedere al rifinanziamento del comitato nazionale per le celebrazioni dei mille anni di San Miniato al Monte e del comitato nazionale per le celebrazioni del millenario di fondazione della città fortificata di Melfi (costituiti nel 2017).

Nella seduta del 4 luglio 2018, infine, la Consulta ha deliberato il rifinanziamento di 31 edizioni nazionali, per complessivi € 506.400,92.

In particolare, con riferimento alle stesse, in due casi ha autorizzato la proroga di tre anni, in tre casi la proroga di due anni e in un caso la proroga di un anno. In altri casi ha formulato raccomandazioni o chiesto chiarimenti. Tre edizioni nazionali non sono state rifinanziate.

Per approfondimenti:

Relazione al Presidente della Camera dei Deputati

Leggi anche:

Cultura, la settimana in Parlamento: audizione di Cipolletta e open access al centro dei lavori di Camera e Senato

Cultura, entro il 31 marzo le domande per istituzione e rifinanziamento di Comitati Nazionali ed Edizioni Nazionali

Rispondi