Mibac Fondazioni Cultura FaroIl ministero dei Beni culturali spieghi quali misure verranno messe in campo per non disperdere la pluralità di conoscenze e di competenze acquisite nel corso dei progetti di servizio civile nazionale svolti all’interno delle strutture del Mibac. Lo chiede la deputata Debora Serracchiani (Pd) in un’interrogazione indirizzata al ministero dei Beni culturali.

Il 4 gennaio 2017 – ricorda la deputata dem – è stato pubblicato sul sito del Mibac e su quello del dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei ministri il bando per la selezione di1.050 volontari da impiegare in progetti in Italia. Tra i settori di intervento nei quali si realizzano le finalità del servizio civile universale risulta la salvaguardia del patrimonio storico, artistico e culturale del nostro Paese;

I circa 1.050 volontari altamente specializzati nel settore culturale e nei settori connessi – sottolinea la Serracchiani – hanno dedicato e investito un anno della propria vita nella tutela del patrimonio culturale italiano acquisendo ulteriori e specifiche competenze.

Leggi anche:

Mibac, lettera dei volontari del Servizio civile: non disperdere esperienza maturata

Servizio civile e patrimonio culturale: il Vittoriale cerca 16 giovani

Rispondi