musei toscana“Bene Bonisoli ma faccia di più. Non si limiti a dichiarare che per i nostri musei italiani non avevamo bisogno di andare all’estero per reclutare i direttori. Chieda piuttosto alla procura della Corte dei Conti di aprire un’inchiesta sul loro operato”. Lo dichiara il senatore Francesco Giro (FI), commentando l’intervista di Bonisoli alla Stampa, nella quale il titolare del Collegio romano spiega: “Vorrei trovare direttori bravi. Franceschini ha avuto ragione in quel momento storico, oggi non avrebbe più lo stesso senso. Allora il paracadutato poteva aiutare, ora non ce n’è più bisogno: abbiamo raggiunto la maturità necessaria per selezionare le persone indipendentemente dal passaporto”.

“Cosa hanno fatto in tre anni questi signori? Come hanno speso i soldi pubblici loro assegnati? Hanno raggiunto gli obiettivi fissati nei loro contratti personali?”, si chiede Giro. “E poi un’ultima riflessione: quando vennero nominati nell’agosto 2015, l’ex ministro Franceschini dichiarò che la principale missione dei direttori manager sarebbe stata la raccolta di fondi privati. Ebbene questi fondi ci sono? Sono arrivati? Non crediamo. Fallimento su tutta la linea”.

Leggi anche:

Musei, Mollicone (Fdi): bene Bonisoli su direttori stranieri, male su valorizzazione

Rispondi