finanziamenti ue culturaScade il 28 settembre il termine per registrarsi al workshop “How creative is your city?” (“Quanto è creativa la tua città?”) che si terrà l’11 ottobre a Bruxelles (dalle 16,30 alle 18) nell’ambito della Settimana europea delle regioni e delle città, che si svolgerà dall’8 all’11 ottobre.

Nel corso del workshop verranno illustrati gli elementi principali del Cultural and Creative Cities Monitor (CCCM), un nuovo strumento che misura le prestazioni di 168 città europee utilizzando dati quantitativi e qualitativi.

Interverranno Valentina Montalto (policy analyst della Dg Jrc della Commissione europea), Francesco Panella (ricercatore della Dg Jrc), Josean Urdangarin (Dipartimento della Cultura del Governo Basco, responsabile della pianificazione culturale), Albert Edman (Città di Umea ed ex capo dello sviluppo urbano e della sostenibilità, Coordinatore strategico dello sviluppo) e Paul Dujardin (direttore del Bozar di Bruxelles). L’incontro sarà moderato da Giorgia Boldrini, del dipartimento Economia e promozione della Città di Bologna.

“L’analisi dei dati del Cultural and Creative Cities Monitor dimostra che le città più culturali e creative sono anche quelle che sono cresciute di più in termini di PIL pro-capite, tra il 2009 e il 2013”, sottolinea Valentina Montalto ad AgCult. “Tuttavia, al di là del dato economico, il valore principale di questo progetto consiste nell’aiutare le città europee ad identificare le risorse culturali e creative a loro disposizione nonché nel mettere queste città in rete in un’ottica di scambio di buone pratiche e di apprendimento reciproco”.

“Per questo motivo, durante il workshop di Bruxelles non solo presenteremo il Cultural and Creative Cities Monitor ma inviteremo tre città ‘testimonial’ (Bologna, Umea e Bilbao) a raccontarci in che modo questo progetto possa contribuire a una migliore mappatura e comprensione delle risorse locali, ad arricchire le politiche locali in un’ottica di ‘specializzazione intelligente’, evidence-based, o ancora ad identificare città simili o complementari con cui sviluppare nuove proposte progettuali a livello europeo”, conclude.

Circa seimila i partecipanti alla Settimana europea delle regioni e delle città, 100 previsti al workshop.

LA SETTIMANA EUROPEA DELLE REGIONI E DELLE CITTA’

La Settimana europea delle regioni e delle città è un evento della durata di quattro giorni che consentirà a funzionari delle amministrazioni regionali e locali, esperti e accademici di scambiare buone pratiche e competenze tecniche in materia di sviluppo regionale e urbano. Tanti i temi trattati nel corso della quattro-giorni: cultura, sviluppo territoriale, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ma anche istruzione, occupazione, ambiente e clima.

Per approfondimenti:

Il programma della Eu regions week

clicca qui per registrarti

Leggi anche:

La cultura per lo sviluppo regionale e urbano: se ne parlerà durante la European Week of Regions and Cities

Rispondi