Mura di LuccaL’Opera delle Mura di Lucca ha pubblicato un avviso per la manifestazione di interesse a partecipare alla procedura negoziata per l’affidamento del servizio di gestione di apertura al pubblico, accoglienza ed informazioni all’utenza della Torre Guinigi, della Torre delle Ore e della Casermetta San Martino “Mostra delle Stanze del Sogno”e di gestione del Bookshop presso la Torre Guinigi. L’appalto avrà la durata di 12 mesi. Il valore complessivo dell’appalto è di 185 mila euro.

TORRE DELLE ORE

Recentemente restaurata dall’amministrazione comunale e riaperta ai visitatori, la Torre delle Ore, situata nella centrale via Fillungo, è la più alta della città. Nel 1390 vi fu collocato il primo orologio, che scandiva le ore con il solo rintocco di una campana, e un secolo dopo vi fu applicato il quadrante.

Nel 1752, dopo varie modifiche dei meccanismi succedutisi nel corso dei secoli, la Repubblica Lucchese commissionò all’orologiaio ginevrino Louis Simon la costruzione di un moderno meccanismo. Due anni dopo, con la collaborazione dell’orologiaio lucchese Sigismondo Caturegli, fu installato un nuovo quadrante e furono sostituite tutte le campane, fuse dal fonditore lucchese Stefano Filippi.

LA TORRE GUINIGI

La Torre s’innalza all’angolo tra via Sant’Andrea e via delle Chiavi D’Oro. Costruita in pietra e mattoni, la Torre dei Guinigi è alta 45 metri e si distingue da tutti gli edifici del centro storico per gli alberi che crescono sulla sua sommità.

Tra le torri medievali, appartenute a famiglie private, essa è l’unica che non sia stata mozzata o abbattuta nel XVI secolo. Sulla cima della torre si trova un giardinetto pensile, costituito da un cassone murato riempito di terra, nel quale sono state messe a dimora sette piante di leccio.

Approfondimenti:

Leggi il bando di gara

Rispondi