Bonisoli Cappela PalatinaPuntare sulla cultura per “agevolare i processi di integrazione”, garantendo che, in ogni gruppo sociale, “questi processi avvengano nei giusti tempi”. Lo scrive su Facebook il ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli, al termine della visita a Palermo della Cappella Palatina a Palazzo dei Normanni, bene diventato patrimonio dell’Unesco. Un vero simbolo della perfetta integrazione e combinazione di culture.

“Pensavo – scrive Bonisoli – che la cultura è una delle armi che abbiamo a disposizione per rendere le comunità più capaci di dialogare, di abbattere le barriere fatte di prevenzione e di paura”.

“Se il fenomeno delle migrazioni ha originato situazioni di disagio e di paura, dobbiamo avere l’onestà intellettuale di ammettere che è stato a causa dell’eccessiva velocità con cui certi processi sono avvenuti e della poca attenzione che c’è stata da parte di chi doveva governare questi flussi”, prosegue il titolare del Collegio Romano.

“Anche in natura i processi di adattamento di tutti gli esseri viventi necessitano del giusto tempo e della giusta interazione. Questo significa che dobbiamo puntare sulla cultura per agevolare i processi di integrazione ma dobbiamo anche garantire che, in ogni gruppo sociale, questi processi avvengano nei giusti tempi. Anche e soprattutto nell’interesse degli immigrati”, ha concluso Bonisoli.

Rispondi