“Dobbiamo lavorare per insegnare il valore della cultura in ogni sua declinazione, per salvaguardare le radici della nostra civiltà, per insegnare ai giovani che tutelare il nostro Paese significa tutelare se stessi”. Lo ha dichiarato in un intervento in Aula la deputata Alessandra Carbonaro (M5S), ricordando l’atto vandalico di cui è stata vittima pochi giorni una delle due sculture raffiguranti i leoni di Venezia in Piazzetta San Marco, realizzato dal Bonazza nel 1722 e uno dei tanti simboli della città.

“Di fronte ad atti di questa gravità – ha sottolineato la Carbonaro – si resta sgomenti. Lo si resta ancora di più apprendendo che a compiere il gesto, a quanto riportano i mezzi di stampa, siano stati dei giovani studenti. E, allora, ci si chiede in cosa questa società stia sbagliando, e in che modo possiamo veicolare messaggi che le nuove generazioni non possono ignorare”.

“L’unica via resta, però, solo quella legata all’educazione e all’istruzione, le armi che noi rappresentanti del popolo possiamo mettere in campo al fine di evitare che gesti come questi riaccadano. Occorrono percorsi di cittadinanza attiva, di educazione al rispetto dei beni comuni; chi non rispetta il nostro patrimonio culturale – conclude la Carbonaro – non rispetta se stesso, la propria storia, la propria identità”.

Rispondi