Sabato 13 e domenica 14 ottobre ritornano le Giornate Fai d’autunno 2018. La Rappresentanza in Italia della Commissione europea partecipa a queste giornate, mettendo in risalto le opere, i monumenti e i palazzi storici che fanno parte del patrimonio culturale italiano e che, grazie ai finanziamenti europei, ridiventano accessibili ai cittadini. In occasione dell’Anno europeo del Patrimonio culturale 2018, ben 32 siti storici, artistici e culturali, che hanno ricevuto finanziamenti europei, disseminati in ogni regione d’ Italia, saranno aperti al pubblico e visitabili attraverso veri e propri “Itinerari europei”.

I FONDI EUROPEI

Dopo la positiva esperienza della scorsa primavera, altri siti storici, artistici e culturali che hanno ricevuto finanziamenti europei saranno aperti al pubblico. Visitando questi 32 siti sarà possibile viaggiare lungo tutta l’Italia. Si potrà visitare il Castello di Masino in provincia di Torino, il Castello della Manta in provincia di Cuneo, il Monastero di Torba in provincia di Varese, la Villa del Balbianello in provincia di Como, la Villa dei Vescovi in provincia di Padova, il Bosco di San Francesco ad Assisi fino ad arrivare all’Abbazia di Cerrate in provincia di Lecce e alle Terme romane della Rotonda a Catania. Caratteristica comune a questi 32 siti è di aver beneficiato di finanziamenti europei tramite il Fondo sociale europeo (FSE) o il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).

L’IMPEGNO NELLA TUTELA DEL PATRIMONIO

La collaborazione tra la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e il FAI, che si concretizza nella realizzazione di veri e propri “Itinerari europei”, è centrale nelle iniziative dedicate all’Anno europeo del  patrimonio culturale 2018. Attraverso questa collaborazione, la Commissione europea vuole sottolineare l’impegno dell’Unione europea nel tutelare il patrimonio artistico e culturale italiano, una delle più grandi ricchezze del nostro Paese.

Per approfondimenti:

La lista dei 32 siti

Leggi anche:

Tornano le Giornate Fai d’autunno, Bonisoli: operazione di cui paese deve essere fiero

Rispondi