Mura di Pisa

Monica Maria Angeli è confermata rappresentante del Ministero dei Beni culturali nel Consiglio di amministrazione della Fondazione universitaria Kristina Bronislava Przyiemska Sbranti a Pisa. La carica avrà la durata di tre anni a partire dalla data di firma del decreto di conferimento dell’incarico (25 settembre 2018).

Monica Maria Angeli, direttrice della Biblioteca Statale di Lucca, era stata nominata rappresentante ministeriale nel 2015, per il triennio che è giunto a scadenza quest’anno. La nomina è avvenuta in linea con le disposizioni dello Statuto della Fondazione. Esso stabilisce, infatti, che il cda sia presieduto dal rettore pro-tempore dell’Università di Pisa e composto da cinque membri. La competenza per la designazione di uno di questi membri spetta al Mibac.

LA FONDAZIONE SBRANTI

La Fondazione Kristina Bronislava Przyiemska Sbranti è istituita presso l’Università di Pisa. La Fondazione finanzia borse o premi di studio per la partecipazione a corsi di studio e master universitari attivati presso l’Università di Pisa. Essi si rivolgono a studenti universitari o laureati polacchi in Lettere o Medicina e Chirurgia.

Gli studenti, per accedere alle borse di studio e ai premi, devono dimostrare particolare interesse per l’apprendimento della lingua italiana o particolari attitudini per gli studi scientifici concernenti la prevenzione e la cura delle malattie cardiovascolari.

Nello specifico, il Consiglio di amministrazione della Fondazione si occupa del conferimento delle borse di studio.
Attualmente, i componenti del cda che affiancano Angeli sono tre. Ad essi si aggiunge il presidente Paolo Maria Mancarella, Rettore dell’Università di Pisa. I componenti sono Monsignor Alessandro Plotti, Arcivescovo di Pisa, Marta Zielińska-Śliwka, Ministro Consigliere dell’Ambasciata della Repubblica di Polonia, e Riccardo Grasso, Direttore generale dell’Università di Pisa.

Approfondimenti:

Decreto di nomina del componente del cda della Fondazione Sbranti

Rispondi