Vacca Adinolfi“Mattinata di lavoro a Bruxelles, prima alla Rappresentanza permanente d’Italia presso l’Ue e poi al Parlamento Europeo, per impedire che con la scusa della tutela del diritto d’autore si metta un inaccettabile bavaglio alla Rete. Ho incontrato l’europarlamentare del M5S Isabella Adinolfi, che si è battuta con forza per cambiare la direttiva approvata a settembre dall’Europarlamento”. Lo scrive su Facebook il sottosegretario ai Beni culturali, Gianluca Vacca.

“E’ giusto riconoscere agli autori un adeguato livello di protezione e tutela delle loro opere, ma la strada scelta va nella direzione sbagliata poiché non assicura un equo bilanciamento tra la tutela del diritto d’autore e la libertà d’espressione su internet, con un netto squilibrio a favore della prima. La Rete deve essere libera, senza censure di alcun tipo, e la conoscenza accessibile a chiunque. Su questo il M5S e il governo daranno battaglia sempre”, ha concluso Vacca.

Rispondi