Libriamoci-a-scuola-miur-mibacTorna dal 22 al 27 ottobre in tutta Italia Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole e la banca dati dedicata è già attiva sul sito www.libriamociascuola.it completamente rinnovato. Il progetto, promosso dal Centro per il libro e la lettura, sostiene la diffusione della lettura tra gli studenti, invitando tutti gli istituti scolastici ad inserire, nelle proprie attività educative e formative, dei momenti da riservare alla lettura ad alta voce, considerata strumento fondamentale per la crescita emozionale e cognitiva dello studente.

Tre i filoni tematici suggeriti, ai quali insegnanti e studenti possono aderire o ispirarsi, con l’invito di cominciare fin d’ora a progettare le proprie attività: Lettura come libertà; 2018 Anno Europeo del Patrimonio e 200 anni: buon compleanno Frankenstein!

La piattaforma digitale si offre dunque subito come spazio informativo per consentire la condivisione di buone pratiche, raccontare esperienze di lavoro, dare suggerimenti, cercare collaborazioni e coordinare la realizzazione dei progetti a docenti, bibliotecari, librai, editori, associazioni, scrittori, attori, illustratori che possono dunque confrontarsi ed scambiare i propri saperi e le iniziative in costruzione.

I FILONI TEMATICI

Tre i filoni tematici suggeriti, ai quali – se lo desiderano – insegnanti e studenti possono aderire o ispirarsi per le proprie iniziative: Lettura come libertà; 2018 Anno europeo del Patrimonio culturale; 200 anni: buon compleanno Frankenstein! Il primo tema rimanda allo sviluppo ed esercizio della libertà individuale, di pensiero critico e quindi di azione, che si affina grazie alla lettura. Nel 2018, inoltre, ricorrono i 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione italiana i cui principi si fondano sulla libertà. Il secondo è collegato all’Anno europeo del patrimonio culturale 2018: l’invito è scegliere letture che facciano riscoprire la bellezza e il valore della nostra arte, del paesaggio, dei monumenti, di tutto ciò che consideriamo cultura. Il terzo tema, infine, spicca il volo dalle pagine del capolavoro di Mary Shelley, pubblicato nel 1828, che apre a vasti orizzonti di riflessione: dal confine tra scienza e fantascienza ai limiti del progresso tecnologico, dall’inarrestabilità della ricerca scientifica ai dilemmi etici di fronte alle possibilità e alle scoperte delle quali l’uomo è capace.

LIBRIAMOCI E #IOLEGGOPERCHÉ

Anche quest’anno Libriamoci si svolge in collaborazione con #ioleggoperché, la campagna nazionale organizzata dall’Associazione Italiana Editori, che punta alla creazione e al potenziamento delle biblioteche scolastiche di tutta Italia, e che avrà le sue giornate clou dal 20 al 28 ottobre 2018. In questo lavoro fianco a fianco, Libriamoci e #ioleggoperché sono unite nella missione di rendere partecipi i giovanissimi delle infinite possibilità di scoperta e piacere offerte dai libri: portando la lettura ad alta voce in tutte le classi e incrementando il patrimonio delle biblioteche scolastiche danno corpo e voce alla lettura. In quest’ottica, se la biblioteca della vostra scuola ha ricevuto libri grazie a #ioleggoperché, l’invito è a includere nelle attività di Libriamoci anche letture tratte da uno o più di quei testi.

Rispondi