mogol siaeVia libera dalla commissione Cultura della Camera alla nomina del maestro Giulio Rapetti Mogol a presidente del consiglio di gestione della Siae. I voti favorevoli sono stati 38, due quelli contrari. L’ok della commissione è stato salutato da un applauso da parte dei deputati.

Mercoledì era stata la 7a commissione del Senato ad approvare – questa volta all’unanimità – la proposta di nomina.

“Abbiamo sostenuto convintamente la nomina di Mogol – ha evidenziato Federico Mollicone (Fdi) ad AgCult – perché riteniamo che sia un monumento vivente. Monumento per quello che ha rappresentato e rappresenta per la musica italiana, ma anche perché è ancora attivo nella difesa dei giovani talenti. Siamo convinti che possa fare un buon lavoro alla Siae, fermo restando che abbiamo presentato un ddl con Giorgia Meloni e Fabio Rampelli per abbattere gli oneri Siae sulle manifestazioni culturali finanziate e a favore dei Comuni, delle pro Loco e delle organizzazioni no profit, che a oggi vedono imposti questi diritti. In più c’è il tema del diritto d’autore su ci dovremo confrontare, perché la Siae è un patrimonio storico importante e il diritto d’autore va tutelato, ma alla luce della nuova direttiva europea bisogna capire come questo vada ridefinito”, ha concluso Mollicone.

Rispondi