Il Sottosegretario del Ministero per i beni le attività culturali Gianluca Vacca, titolare della delega alla ricostruzione e alla tutela del patrimonio culturale e paesaggistico colpito dagli eventi sismici, si recherà mercoledì 17 e giovedì 18 ottobre in visita in alcune aree dell’Italia centrale colpite dal terremoto per incontrare i cittadini, le autorità locali, gli enti e le istituzioni impegnati nella ricostruzione e per fare il punto della situazione sullo stato degli interventi. Dopo i sopralluoghi già fatti in Abruzzo, la visita riguarderà Lazio, Umbria e Marche. Con il Sottosegretario Vacca ci saranno il commissario per la ricostruzione nell’Italia Centrale, Piero Farabollini, e il Direttore Generale dell’unità per la sicurezza del patrimonio culturale del Mibac, Fabio Carapezza Guttuso.

Prima tappa della due giorni sarà Rieti, nella mattinata di mercoledì 17, con sopralluogo all’Archivio di Stato, uno degli istituti simbolo del dopo terremoto per la capacità di accogliere gli archivi cittadini i cui edifici sono crollati. A seguire, visita al deposito di Santo Chiodo a Spoleto (PG), dove sono stati ricoverati i beni recuperati in tutta la regione Umbria dopo il sisma del 2016. Al termine incontro con la stampa (ore 12.30 circa). Il pomeriggio di mercoledì 17, trasferimento prima a Preci (PG), per una visita all’Abbazia di Sant’Eutizio, e quindi a Norcia (PG), con sopralluogo alla Basilica di San Benedetto. Il 18 mattina primo appuntamento nelle Marche, ad Arquata del Tronto (AP), quindi trasferimento ad Amatrice (RI), per visitare la chiesa di Sant’Agostino, la chiesa di San Francesco e la torre di Sant’Emidio. Seguirà incontro con la stampa (ore 12.30 circa). Nel pomeriggio, ultima tappa ad Accumuli (RI), con visita del centro storico.

Rispondi