Milano UnescoMarino Dellisanti è stato nominato rappresentante del Ministero dei Beni culturali nel Collegio dei revisori dei conti della Fondazione artistica Poldi Pezzoli Onlus di Milano. La carica avrà la durata di tre anni.

La nomina segue quanto stabilito dallo Statuto della Fondazione – di recente approvazione – secondo il quale il Collegio dei revisori è composto da tre membri, uno dei quali nominato dal Ministro dei Beni culturali.

LA FONDAZIONE POLDI PEZZOLI

La Fondazione ha per scopo la tutela, la conservazione, la promozione e la valorizzazione dei beni d’interesse artistico e storico contenuti nel suo Museo. Tra questi, l’armeria, i quadri, i capi d’arte, i mobili, la biblioteca e “quanto pervenuto come oggetto d’arte o storico o culturale dai successivi acquisti a titolo oneroso o gratuito o successorio”.

Tra i suoi compiti statutari si evidenziano lo studio, la ricerca, la conservazione e il restauro delle opere delle sue collezioni. Si fa riferimento anche all’arricchimento delle sue raccolte attraverso nuove acquisizioni e donazioni, l’educazione permanente, la didattica per il pubblico, la promozione e la valorizzazione dell’istituzione.

La biblioteca del fondatore Giacomo Poldi Pezzoli (1822-1879) è di importanza eccezionale, specifica la scheda sulla Fondazione riportata dalla Direzione Generale Biblioteche e Istituti culturali del Mibac. Essa è “seconda a Milano solo a quella della Trivulziana e certo la prima tra quelle private”. Al suo interno si trovano 4 manoscritti, 33 incunaboli, 623 cinquecentine e 2780 edizioni rare.

Approfondimenti:

Nomina del componente del Collegio dei revisori dei conti della Fondazione

Rispondi