InvitaliaIllustrare tutte le opportunità e le agevolazioni a favore delle imprese piccole e grandi, con un focus sull’Open Innovation e l’industria 4.0.

E’ questo l’obiettivo di Invitalia, l’Agenzia per lo Sviluppo del Paese, che sarà tra gli ospiti della 55° edizione di Smau, in programma a Fieramilanocity dal 23 al 25 ottobre.

Tantissime le occasioni e gli appuntamenti per informarsi sugli incentivi che l’Agenzia del Governo mette a disposizione: da Smart&Start dedicata alle startup innovative, ai Contratti di sviluppo che finanziano grandi piani di investimento, passando per Nuove Imprese a Tasso Zero, la misura dedicata ai giovani e le donne che vogliono mettersi in proprio.

Si parte martedì 23 ottobre, alle 14.30, con il Terzo Osservatorio Open Innovation e Corporate Venture Capital, a cui parteciperà Sergio Buonanno, Amministratore Delegato di Invitalia Ventures, per evidenziare il ruolo del Gruppo Invitalia nel favorire lo sviluppo di dinamiche di Open Innovation.

Il 24 ottobre invece, alle ore 11.30, Invitalia terrà un workshop tecnico per presentare le opportunità offerte da “Smart&Start”, l’incentivo nazionale dedicato, che negli ultimi 5 anni ha fatto nascere quasi 900 startup innovative.

Il 25 ottobre infine, saranno due gli appuntamenti dello Smau Live Show (presso il Main Stage) a cui parteciperà Invitalia: alle ore 10.00 il dibattito su “Industria 4.0: soluzioni innovative a supporto del Made in Italy” con Paolo Praticò, Responsabile Grandi Investimenti e alle ore 13.00 l’incontro su “Open Innovation: un approccio collaborativo mette a valore le sinergie tra aziende e startup” che vedrà la partecipazione di Marco De Guzzis, Responsabile Sviluppo e Servizi.

Il sostegno che Invitalia offre alle imprese non è solo finanziario, ma si traduce anche in attività di mentoring e networking. Proprio in quest’ottica l’Agenzia ha individuato 15 startup che, all’interno dello spazio Invitalia avranno l’opportunità di presentare i propri prodotti e servizi ad imprese e stakeholder. Le startup presenti esporranno i loro prodotti e soluzioni agli oltre 30.000 visitatori professionali provenienti da oltre 30 Paesi e si presenteranno, in 90 secondi, nell’ambito di un programma di speed pitching, ad investitori e aziende interessate ad incontrare nuovi partner per i loro progetti.

Le startup di Invitalia presenti a Smau

Abinsula (Sassari), un’azienda con sedi a Sassari, Cagliari, Torino e Barcellona, che fornisce soluzioni tecnologiche e innovative in ambito IoT. Oggi conta su un team di oltre 100 ingegneri organizzati su 3 Business Unit e una divisione di Research & Innovation: Embedded/IoT, Web&Mobile, Cyber Security. Il primo mercato dove Abinsula eccelle è l’automotive, ma negli anni è riuscita ad applicare le proprie soluzioni in altri mercati come medicale, energia, agricoltura di precisione e altri.

Aryosa (Genova) è una startup innovativa che offre una piattaforma integrata per orchestrare, supportare e analizzare i processi di impresa. La Aryosa Platform aiuta i partner industriali a guidare, supportare e migliorare la gestione dei cambiamenti e le iniziative di miglioramento dei loro clienti fornendo strumenti e servizi per il design, l’implementazione e il monitoraggio di nuovi processi di impresa all’interno delle loro organizzazioni.

Babylon Cloud (Roma), l’unico operatore cloud storage full-stack italiano che opera con tecnologia propria. Babylon Cloud è la startup del cloud storage che consente ad aziende e operatori di avere le funzionalità dei servizi di sincronizzazione, condivisione e backup più evoluti, avendo i dati in casa propria. Babylon Cloud ha realizzato Zodiac, una tecnologia proprietaria di object storage basata su un’unica piattaforma in grado di erogare diverse funzionalità e servizi.

Behaviour Labs by Robotics Life (Catania) è una startup innovativa specializzata in robotica, realtà virtuale e aumentata, nei settori educational e salute. Il prodotto principale è RoboMate, un robot umanoide antropomorfo per la terapia dei deficit dell’apprendimento e del neurosviluppo.

Digital Lighting (Padova) fornisce prodotti e servizi per rendere intelligente la città. Con un unico oggetto da applicare principalmente all’illuminazione stradale è possibile ottenere: controllo smart dell’illuminazione, videosorveglianza, analisi del traffico, hotspot wifi, segnaletica e messaggi variabili, ricarica auto e bici elettriche, controllo parcheggi liberi, gestione bike sharing, tracking oggetti e persone, gestione dei rifiuti.

Eggtronic (Modena) progetta e produce prodotti e tecnologie innovative nell’ambito dell’elettronica di potenza. Eggtronic è impegnata in progetti di ricerca sulle tecnologie proprietarie avanzate, quali il trasferimento di potenza wireless per via capacitiva.

Geckobiotech (Roma), startup innovativa nel settore Biotech con comprovata esperienza nelle tecniche di microbiologia molecolare, bioinformatica e analisi del DNA.

Gomedia Satcom (Catania) offre servizi di connettività satellitare IP, VoIP e di Videoconferenza in ambito internazionale ad aziende e clientela istituzionale, attraverso tre Hub Station di proprietà a Catania, Roma e Milano.

GlassUp (Modena) è un’azienda italiana specializzata in realtà aumentata. Dalla sua fondazione, ha sempre lavorato allo sviluppo di smartglasses altamente tecnologici. A marzo 2017 ha lanciato sul mercato GlassUp F4: visori a realtà aumentata per applicazioni industriali, forniti di videocamera, sistema di illuminazione LED, FOV 22° multicolore, connessione WiFi e Bluetooth, giroscopio e accelerometro a bordo.

Let’s – Webearable Solutions (L’Aquila), con sede al Tecnopolo d’Abruzzo, si occupa di creare abbigliamento intelligente con soluzioni tessili sensorizzate, dal confort unico. I dispositivi Let’s, innovativi e taylor made, sono pensati per consentire un monitoraggio dinamico, affidabile e personalizzato dei parametri bio-vitali dell’uomo e dell’ambiente in cui esso vive e lavora.

Niteko (Taranto) progetta e produce lampade a LED con tecnologia italiana di ultima generazione per illuminazione stradale, industriale, architetturale e per grandi aree. L’obiettivo è quello di favorire la diffusione dell’illuminazione a LED per diminuire i consumi e l’inquinamento globale e rendere le lampade veicolo di funzioni socialmente rilevanti, predisponendole a servizi di emergenza e Smart City.

Pikkart (Modena) si occupa di realtà aumentata, deep learning, intelligenza artificiale, computer vision e machine learning. Dotata di know-how tutelato da più domande di brevetto utilizza tecnologie 100% proprietarie (è una delle pochissime a livello mondiale) e sviluppa prodotti unici e differenzianti come Pikkart-AR Discover e Pikkart-AR Logo. Il modello di business è B2B e le aree di applicazione sono molteplici: industry 4.0, smart cities, assistenza remota, musei, patrimonio culturale, marketing, comunicazione, branding, gaming, eventi.

PSC 2.0 (Padova)è la start-up innovativa che vuole porsi affianco a tutte le attività medico-sportive mantenendo la tradizionale qualità diagnostica ma implementandola con le più moderne tecnologie. L’obiettivo è l’incentivazione della prevenzione della salute. Fra i prodotti: dispositivi medici indossabili come l’elettrocardiogramma completo a 12 derivazioni di qualità diagnostica, integrato in un indumento innovativo, e servizi cloud per la telemedicina.

Sòphia High Tech (Napoli), opera nel settore delle mission critical application ed è impegnata in commesse, ad elevato contenuto tecnologico, per applicazione critiche nel campo della meccanica ed elettronica. L’azienda ha sviluppato un know-how avanzato ed unico nel campo della progettazione meccanica, della simulazione strutturale e cinematica e, più in generale, nella produzione industriale e nella robotica. Le attività svolte spaziano trasversalmente in diversi settori quali l’automobilistico, l’aeronautico, il navale, il ferroviario, la difesa e lo spazio. Inoltre, Sòphia apporta elementi di innovazione anche in campo nucleare e nel settore dell’energia.

Vins Motors (Modena) è un’azienda motociclistica artigianale e innovativa insieme. Dal design finalizzato allo sviluppo e personalizzazione richiesta dal cliente, alla progettazione tramite software professionali, passando per l’ingegnerizzazione di componenti vitali quali il motore, sospensioni, telaio monoscocca, lavorazione meccaniche e dei materiali compositi. Realizza internamente la maggior parte dei processi, investendo in strutture e conoscenze che permettono un controllo totale e meticoloso sul prodotto, a beneficio della qualità finale. Nasce così una moto ultraleggera in fibra di carbonio, interamente fatta a mano, dove la lavorazione artigianale incontra le più avanzate soluzioni tecnologiche.

Rispondi