Libriamoci-a-scuola-miur-mibacPresentata a Roma la quinta edizione di “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole” dedicata agli studenti che, dal 22 al 27 ottobre, condivideranno la lettura ad alta voce. All’incontro interviene PIF, l’attore già testimonial della manifestazione.

Alla presentazione erano presenti, fra gli altri, Antonio Calbi, Direttore del Teatro di Roma; Gianluca Vacca, Sottosegretario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Giovanna Boda, Direttore Generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione (Miur); Paola Passarelli, Direttore generale biblioteche e istituti culturali.

“Leggere è bello e fa bene. La lettura apre la mente, arricchisce, fa viaggiare anche stando fermi, fa vivere ogni volta nuove avventure, fa diventare grandi quando si è piccoli e piccoli quando si è grandi”, ha sottolineato Vacca. “Diceva il filosofo francese Michel Foucault: ‘Per sognare non bisogna chiudere gli occhi, bisogna leggere’. Da docente di lettere, io ho sempre dedicato un’ora di lettura in classe, per far capire ai ragazzi che leggere non è necessariamente sinonimo di studiare ma significa anche e soprattutto conoscere, divertirsi, appassionarsi”.

“Da padre, leggo sempre con mio figlio qualche pagina di buon libro prima di dormire. L’ho detto anche stamattina ai bambini e agli insegnanti che ho incontrato al Teatro Argentina per la quinta edizione di “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”, bellissima iniziativa promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e dal Ministero dell’Istruzione per far capire ai nostri ragazzi il valore della lettura, la bellezza dei libri”, ha concluso Vacca.

LIBRIAMOCI

“Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole” è promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca attraverso la Direzione Generale per lo Studente e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali attraverso il Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con #ioleggoperché, organizzata dall’Associazione Italiana Editori.

Tre i filoni tematici suggeriti, ai quali insegnanti e studenti possono aderire o ispirarsi, con l’invito di cominciare fin d’ora a progettare le proprie attività: Lettura come libertà; 2018 Anno Europeo del Patrimonio e 200 anni: buon compleanno Frankenstein!

Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole offre una banca dati dedicata, attiva sul sito www.libriamociascuola.it completamente rinnovato. La piattaforma digitale propone uno spazio informativo per consentire la condivisione di buone pratiche, raccontare esperienze di lavoro, dare suggerimenti, cercare collaborazioni e coordinare la realizzazione dei progetti a docenti, bibliotecari, librai, editori, associazioni, scrittori, attori, illustratori che possono dunque confrontarsi ed scambiare i propri saperi e le iniziative in costruzione.

Leggi anche:

Libriamoci a scuola, dal 22 al 27 ottobre le giornate di lettura nelle scuole

Rispondi