investimenti culturaNel 2017 e 2018 lo stanziamento Mibac è stato confermato nell’entità degli anni precedenti: per il terzo anno consecutivo, dopo una lunga stagione di tagli, il bilancio ministeriale è superiore ai 2 miliardi di euro e anche nel previsionale 2018 risulta uno stanziamento di 2,4 miliardi. È quanto si legge nel nel quattordicesimo Rapporto Federculture 2018 “IMPRESA CULTURA” presentato presso la Camera di Commercio di Milano.

IL FUS

È in linea con quanto registrato negli ultimi anni anche l’importo del FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo) a sostegno dello spettacolo dal vivo, che nel 2018 è complessivamente pari a circa 333 milioni di euro, importo che con il ddl n. 804/2018 è stata incrementato con ulteriori 10 milioni di euro. Il fondo per il cinema e l’audiovisivo, istituito con la legge n. 220 del 14 novembre 2016, ha sostenuto l’industria del cinema e dell’audiovisivo con una spesa di 400 milioni.

I COMUNI

La spesa in cultura delle amministrazione comunali nel 2016 (ultimo dato Istat disponibile) riporta un calo del 4% rispetto al 2015. In particolare le riduzioni più accentuate si registrano per le amministrazioni del Centro-Sud e delle Isole. Un trend opposto si osserva nei Comuni del Nord-Est che fanno registrare un incremento della spesa in cultura del 12,7%.

Un andamento negativo si registra anche tra le amministrazioni provinciali: la spesa in cultura del 2016 scende del 37% rispetto all’anno precedente, decremento che caratterizza le amministrazioni in tutto il territorio nazionale.

LE FONDAZIONI

Sul fronte dei privati, risultano in diminuzione per il secondo anno consecutivo le erogazioni destinate ad arte, attività e beni culturali effettuate dalle Fondazioni di origine bancaria. Nel 2017, in una generale contrazione delle risorse erogate del 4,4%, quelle per il settore culturale, che comunque rimane l’ambito principale di intervento delle Fondazioni stesse, sono state pari a 237 milioni di euro, il 9% in meno rispetto all’anno precedente.

L’ART BONUS

Sempre in tema di investimenti privati, l’Art bonus si conferma uno strumento fondamentale di sostegno al recupero e alla valorizzazione del patrimonio culturale da parte di cittadini ed imprese. A luglio 2018 le erogazioni private alla cultura effettuate tramite Art bonus hanno raggiunto la cifra di 264,7 milioni di euro, con 8.531 mecenati che hanno effettuato donazioni per la realizzazione di 1.703 interventi in favore di musei, monumenti, siti archeologici e fondazioni lirico sinfoniche sparse in tutta la Penisola.

L’efficacia di Art bonus è però molto diversa nei territori: ben l’81,5% delle erogazioni, infatti, si ferma al Nord, al Centro ne è destinato il 16,6% e appena il 1,8% arriva fino al Sud e alle Isole.

Rispondi