Il Governo assuma iniziative per valorizzare la stazione Bayard di Napoli, “a fronte di una memoria storica che l’edificio evoca nell’opinione pubblica napoletana e meridionale”. Lo chiede la deputata Doriana Sarli (M5S) in un’interrogazione indirizzata al Mibac.

La stazione Bayard, inaugurata il 3 ottobre 1839, ha il suo rudere al corso Giuseppe Garibaldi, 394, a Napoli; fu il capolinea della prima tratta ferroviaria costruita sul territorio italiano, nel regno delle Due Sicilie. L’edificio della stazione venne assunto a simbolo di progresso e celebrato in numerosi dipinti e incisioni di Salvatore Fergola.

Il 3 ottobre 2018, ricorda la Sarli, sono ricorsi i 179 anni dall’inaugurazione del primo tratto ferroviario sul territorio italiano, e “il progressivo degrado sta compromettendo giorno dopo giorno l’esistenza stessa di ciò che resta della antica stazione Bayard”.

Leggi anche:

Napoli, senatori M5S: su lavori in Piazza Plebiscito intervenga il Mibac

Rispondi