Al fine di proseguire l’attività di monitoraggio dei piani di risanamento delle fondazioni lirico-sinfoniche, sono prorogate fino al 31 dicembre 2020 le funzioni del commissario straordinario, Gianluca Sole. E’ quanto si legge nella nuova bozza della manovra che AgCult ha potuto visionare. A supporto delle attività del commissario, la Direzione generale Spettacolo del Ministero per i beni e le attività culturali, in deroga ai limiti finanziari previsti dalla legislazione vigente, può conferire fino al massimo di tre incarichi di collaborazione, a persone di comprovata qualificazione professionale nella gestione amministrativa e contabile di enti che operano nel settore artistico-culturale, per la durata massima di dodici mesi, entro il limite di spesa di 75.000 euro annui. Agli oneri derivanti dall’attuazione del presente comma, nel limite massimo di 175.000 euro per l’anno 2019 e 2020, si provvede mediante corrispondente riduzione delle risorse del Fondo unico per lo spettacolo.

Leggi anche:

Fondazioni lirico-sinfoniche, Corte dei Conti: sistema non più sostenibile, serve ripensamento

Fondazioni lirico-sinfoniche, Bonisoli: sono una priorità, Mibac non farà mancare supporto

Fondazioni lirico-sinfoniche, Sole: Nessun debito raddoppiato, anzi è diminuito

Fondazioni lirico sinfoniche, Sole: Risanamento prosegue, ma non avverrà in tempi brevi

 

Articoli correlati