cinematografia cinema

Roberto Andò è il nuovo componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Andò sostituisce Aldo Grasso e riceve l’incarico fino alla naturale scadenza del Cda della Fondazione. Il membro sostituito è infatti decaduto dalla nomina per le ingiustificate assenze alle sedute del Consiglio.

Andò è stato nominato componente del cda visto il suo curriculum vitae, si specifica nel decreto, “dal quale si evince l’alto profilo culturale e professionale e, conseguentemente, la specifica competenza per l’espletamento degli incarichi proposti”.

Accanto ad Andò, nel cda troviamo Giancarlo Giannini, Carlo Verdone e Olga Cuccurullo.

L’ITER DI NOMINA

La nomina è stata formalizzata con il decreto del ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli. Essa segue i pareri favorevoli delle Commissioni parlamentari Cultura del Senato della Repubblica, espresso il 25 settembre 2018, e della Camera dei Deputati, espresso nella seduta del 26 settembre 2018.

In Commissione Cultura del Senato, la proposta di nomina è stata votata a scrutinio segreto (come avviene di consueto in caso di pareri su nomine) raccogliendo 16 “sì”, un “no” e tre astensioni. In Commissione Cultura della Camera, i voti favorevoli sono stati 36, uno contrario e due i deputati astenuti (Paola Frassinetti e Federico Mollicone di Fratelli d’Italia). Anche in questo caso, il parere sulla nomina di Andò è stato votato a scrutinio segreto.

Approfondimenti:

Decreto di nomina

Leggi anche:

Camera, da comm. Cultura via libera a nomina di Andó e Comitati nazionali

Senato, ok commissione Cultura su nomina Andò e comitati nazionali

Rispondi