Francesco Giro“Bussetti e Bonisoli sono due ministri pieni di buone intenzioni ma molto deludenti. Fragilini assai. In questi primi sei mesi di governo si sono resi protagonisti di iniziative spot, senza visione e certamente lontane dal cambiamento promesso dal governo gialloverde”. Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Francesco Giro. “La riforma sinistroide di Franceschini del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo è ancora lì, ancora in piedi, dopo aver distrutto il prestigio delle Soprintendenze e confinato i musei in poli regionali senza soldi o nelle mani di un manipolo di manager stranieri inconcludenti e superpagati”.

“La riforma della ‘buona scuola’ di Renzi, disconosciuta dallo stesso Pd, appare ancora granitica e oggi ci tocca pure sopportare le prediche della sinistra che solo tre anni fa ce la impose in Parlamento a colpi di maggioranza. Bussetti ha fatto poco e ha fatto molto male: cancellazione dell’alternanza scuola lavoro per drenare risorse da destinare ai contratti, una riforma sconclusionata dell’esame di maturità col tema di storia che va in soffitta, e ora la cancellazione del tirocinio dopo la laurea. Personalmente li avevo accolti con un certo ottimismo e grande fiducia, ma ora non sono meravigliato dai rumors di un loro probabile benservito a primavera dopo la manovra di bilancio”.

Leggi anche:

Musei, Giro (FI): ok Bonisoli su giornate gratuite, ora azzeri riforma Franceschini

Roma, la denuncia di Giro (FI): Allarme degrado al Foro Romano

Rispondi