Treno Fondazione Fs PiemonteIn occasione della riapertura a scopo turistico, domenica 11 novembre, della linea Asti-Castagnole delle Lanze-Nizza Monferrato con due speciali treni storici – uno con la suggestiva locomotiva a vapore e l’altro diesel con le indimenticabili vetture storiche del tipo Centoporte -, la Regione Piemonte, grazie al servizio e alla riattivazione della tratta voluta dalla Fondazione Ferrovie dello Stato, promuove il territorio attraversato dalla linea ferroviaria e le sue eccellenze enogastronomiche.

Grazie alla collaborazione con i Comuni – Asti, Isola d’Asti, Costigliole d’Asti, Castagnole delle Lanze, Canelli e Nizza Monferrato – a bordo dei due convogli sarà infatti possibile degustare una piccola selezione di prodotti tipici provenienti da produttori e maestri pasticceri del Piemonte: dalle celebri caramelle Rossana prodotte dall’azienda FIDA di Castagnole Lanze, alle nocciole tostate IGP.

E ancora, i biscotti secchi della Pasticceria Zucchero e Fantasia di Castagnole delle Lanze, i rinomati “tirulen” della Pasticceria Gallinotti di Isola d’Asti, mini assaggi di Pasticceri di Costigliole: torta di nocciola della Pasticceria Bisco e quella di castagne della Pasticceria Careglio (Motta), i “tirà” della Pasticceria Austae i cioccolatini della Pasticceria Dolcevita. Non mancherà il vino in accompagnamento: Asti e Barbera Lanze.

La giornata di domenica sarà inoltre un’occasione privilegiata per visitare, durante la sosta a Canelli, le due fiere che animeranno il centro storico della città: la Fiera regionale del tartufo e la Fiera di San Martin.

Un viaggio, dunque, tra i paesaggi collinari del Monferrato, patrimonio dell’umanità UNESCO, e i suoi sapori, per scoprire un’area autentica e di grande bellezza del Piemonte durante la sua stagione d’elezione, l’autunno, e farvi ritorno già nelle prossime settimane, ancora ricche di eventi (informazioni reperibili in particolare sul secondo convoglio, nella carrozza dedicata alla promozione turistica dell’area).

Tags:

Rispondi