Biblioteche partecipazione culturale PugliaÈ l’Università di Novgorod l’istituto scelto dal Mibac nel 2018 per la donazione di un fondo librario e documentale che assicurerà la presenza di un’editoria italiana rappresentativa della storia e delle tradizioni nazionali.

Dopo Cipro, Colombia, Giordania, Francia, Giappone, Tunisia e Iran, destinatari delle donazioni più recenti, prosegue quindi con successo la creazione di una “Biblioteca Italia” diffusa in tutto il mondo: il progetto, promosso dal Ministero per i beni e le attività culturali, di concerto con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, punta infatti alla creazione di fondi dedicati alla cultura italiana nelle più importanti biblioteche e istituzioni culturali internazionali che manifestino il proprio interesse.

“Anche nell’era multimediale”, dichiara da San Pietroburgo Alberto Bonisoli, Ministro per i beni e le attività culturali, “la diffusione del libro costituisce uno strumento indispensabile per la promozione dell’Italia all’estero”.

“Sono felice” prosegue Bonisoli “che sia stata selezionata per il 2018 un’istituzione di grande prestigio come l’Università di Novgorod: sono fiducioso che il fondo donato possa essere utile a studenti e studiosi per approfondire ulteriormente la conoscenza della lingua e della cultura italiane”.

Le donazioni, che possono comprendere fino a 500 opere, includono testi di reference, come enciclopedie, dizionari e opere generali, ma anche testi specifici per settori tematici, dalla storia all’arte, dal costume alla letteratura, dal cinema al design.

Le diverse richieste pervenute da parte di numerosi Paesi per la costituzione di “Biblioteca Italia” dimostrano dunque un forte interesse nei confronti della lingua e della cultura italiane all’estero.

Rispondi