camera aula elezioni Faro proposteUltima settimana di lavori alla Camera sulla Legge di bilancio, il cui esame in V commissione dovrebbe terminare il 23 novembre per poi approdare in Aula il 4 dicembre. La scorsa settimana la commissione Cultura ha approvato quattro emendamenti, due della maggioranza e due dell’opposizione (per approfondimenti: Legge di Bilancio, da commissione Cultura della Camera ok a quattro emendamenti). Nel complesso, sono oltre 4000 gli emendamenti presentati dalle varie forze politiche alla manovra. Martedì in VII commissione verrà invece esaminato lo schema di decreto sulla ripartizione delle risorse del Fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese.

LUNEDI’

La commissione Bilancio prosegue dalle 13,30 l’esame della manovra, dopo che giovedì scorso è scaduto il termine per presentare gli emendamenti. L’esame proseguirà tutta la settimana (per approfondimenti: Cultura, ecco tutte le misure contenute nella Manovra 2019).

MARTEDI’

In commissione Cultura si svolgerà alle 9,30 l’audizione informale dell’Ambasciatore del Regno Unito in Italia, Jill Morris, sulle prospettive per studenti, ricercatori universitari ed imprese culturali italiane nel Regno Unito nel quadro della Brexit.

FONDO PER GLI INVESTIMENTI E LO SVILUPPO INFRASTRUTTURALE

Alle 13 la VII commissione si esprimerà sulla ripartizione delle risorse del Fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese. Relatrice è Cristina Patelli (Lega).

Il sostegno degli investimenti pubblici – si legge nella relazione al provvedimento – rappresenta uno dei principali obiettivi della politica economica del governo e il fondo intende incrementare la dotazione di capitale materiale e immateriale del paese, “così da far crescere la sicurezza dei cittadini, migliorare la qualità dei servizi pubblici, rafforzare la competitività del nostro sistema produttivo”.

A tal impegno contribuiscono in misura significativa interventi adottati con leggi di bilancio per il 2017 e il 2018. Con la prima è stato istituito il Fondo da ripartire per il rilancio degli investimenti infrastrutturali del paese con uno stanziamento complessivo di 47,5 miliardi di euro. Con la seconda è stato previsto il rifinanziamento del fondo per ulteriori 36,1 miliardi di euro. Complessivamente le risorse stanziate nel periodo 2017-2033, sono pari a 83,7 miliardi di euro. Tali stanziamenti sono stati successivamente ridotti per un importo complessivo pari a 585 milioni a favore di interventi urgenti per la città di Genova. Le risorse complessivamente stanziate sul fondo investimenti ammontano conseguentemente a 717 milioni di euro per il 2018, 1.420 milioni per il 2019, 2.143 milioni per il 2020, 2.150 per ciascuno degli anni dal 2021 al 2023, 2.450 milioni per l’anno 2024, 2.470 milioni per ciascuno degli anni dal 2025 al 2029, 2.500 milioni per ciascuno degli anni dal 2030 al 2033.

IL PROGETTO BASILE

Sempre martedì alle 11 verranno celebrati i 100 anni dell’Aula di Montecitorio. Alla cerimonia interverranno, fra gli altri, il capo dello Stato Sergio Mattarella e il presidente della Camera Roberto Fico. A seguire verrà inaugurata la mostra sul progetto dell’architetto Basile.

Il 20 novembre 1918 la prima seduta della Camera dei deputati, dopo la fine della Prima guerra mondiale, si tiene solennemente nella nuova Aula di palazzo Montecitorio appena realizzata. Si uniscono così in una sola giornata le celebrazioni per la pace riconquistata e l’inaugurazione di quello che sarà, da quel giorno in avanti, il cuore della democrazia parlamentare italiana.

Subito dopo la cerimonia, si aprirà presso la Sala della Regina la mostra “La nuova Aula della Camera dei deputati. Il progetto di Ernesto Basile per Montecitorio”. In cinque sezioni, allestite dalla Camera in collaborazione con l’Archivio Basile e l’Università di Palermo, verrà proposto un ricco materiale documentario, anche inedito, sul percorso che condusse all’incarico di progettazione all’architetto Basile, sul progetto e sui lavori di realizzazione della nuova Aula. Nelle cinque sezioni: la questione della nuova Aula dopo il trasferimento a Roma della Capitale d’Italia; l’ampliamento di palazzo Montecitorio e la realizzazione dell’Aula; i contenuti e le particolarità del progetto dell’Aula; il Liberty degli arredi Basile per l’intero palazzo Montecitorio; l’opera architettonica di Ernesto Basile nel complesso della sua attività in varie città italiane. La mostra sarà aperta al pubblico da mercoledì 21 novembre fino al 25 gennaio 2019.

Leggi anche:

Manovra, tagli alla cultura? Botta e risposta Vacca-Franceschini

Manovra, Casini: tra età media e “quota 100” le assunzioni al Mibac potrebbero non bastare

Tax Credit, Vacca: Cercheremo di ripristinarlo nella prossima manovra

Rispondi