violino musica Paganini day

Ripartito, con decreto ministeriale, un milione di euro a favore delle scuole di eccellenza nazionale che operano nell’ambito dell’altissima formazione musicale (AFAM) per l’anno 2018. Nello specifico, i soggetti destinatari delle risorse sono nove. Essi dovranno presentare alla Direzione generale Spettacolo del Ministero dei Beni culturali una relazione sull’impiego delle risorse entro il 30 giugno del prossimo anno.

Le risorse derivano dalle autorizzazioni di spesa della legge 34/2011, che aveva previsto disposizioni urgenti in favore della cultura, poi aumentate con Legge di bilancio 2018. La Legge di bilancio aveva stabilito, nello specifico, un incremento di un milione di euro per il 2018 destinato all’erogazione dei contributi a favore delle scuole di eccellenza nazionale, di rilevante interesse culturale. Questo contributo è finalizzato a garantire il proseguimento della loro attività.

Il riparto delle risorse, si specifica del decreto ministeriale, è avvenuto tenendo conto dei contributi erogati a valere sul Fondo Unico per lo Spettacolo per il 2018. Essa, quindi, ha tenuto conto, specifica l’atto, della “valutazione dei progetti dagli organismi che operano, con programmi di rilevanza nazionale e internazionale, nell’ambito del perfezionamento musicale”.

LE RIPARTIZIONI DEI CONTRIBUTI

Alla ripartizione delle risorse assegnate partecipano nove scuole di eccellenza. La Fondazione Accademia Musicale Chigiana di Siena e la Fondazione Scuola di Musica di Fiesole ricevono rispettivamente un contributo di 165.599,96 euro. L’Accademia Pianistica Internazionale di Imola e l’Istituzione Teatro Lirico Concertistica italiana ricevono invece un contributo ciascuno di 115.919,76 euro.

All’ASLICO – Associazione Lirico Concertistica Italia spettano 112.155,04 euro mentre l’Associazione Siena Jazz – Accademia Nazionale del Jazz riceve 100.566,05 euro. Contributi minori vanno all’Accademia di Alta Formazione Artistica e Musicale Lorenzo Perosi di Biella (99.359,69 euro), alla Fondazione Paolo Grossi di Martina Franca (49.688,94 euro) e all’Associazione Accademia di musica di Pinerolo (28.042,04 euro).

Approfondimenti:

Decreto di riparto delle risorse

Rispondi