Agriturismo turismo”Siamo convinti che valorizzare il patrimonio archeologico del nostro Paese facendolo conoscere a cittadini e turisti sia un obiettivo importante ma questo non può avvenire a scapito della ricerca archeologica e della professionalità di chi la pratica”. Lo affermano la senatrice Margherita Corrado e il gruppo del M5S in Commissione Cultura di Palazzo Madama. “Pertanto – proseguono – è concettualmente inammissibile l’emendamento in legge di Bilancio proposto dalla Lega a prima firma del deputato Viviani: ‘Promozione turistica attraverso la valorizzazione della bellezza artistica e del patrimonio storico nazionale’ che vorrebbe sdoganare insieme alle richieste di privati di valorizzare beni storico-archeologici non accessibili esistenti all’interno delle loro proprietà anche lo scavo in agriturismi situati in aree di particolare valenza culturale per attirare clienti consentendo loro di partecipare ad indagini sul campo.

Il M5S “riconosce la dignità della professione di archeologo – proseguono i senatori a 5 stelle – e l’importanza di assicurare una pratica dello scavo stratigrafico rigorosa, che non può quindi essere paragonata a una qualunque attività di svago turistico come il trekking o la preparazione di marmellate”.

“Inoltre – continuano i parlamentari del M5s – come richiamato nell’emendamento, il Codice dei beni culturali consente a soggetti pubblici e privati diversi dal Ministero di condurre indagini archeologiche in regime di concessione (Artt. 88 e 89) ma lo scopo resta quello di incrementare la conoscenza del passato acquisendo dati attraverso tecniche in possesso dei soli professionisti. Nessun ‘direttore dello scavo indicato nell’apposita richiesta di concessione’ può trasformare turisti domenicali in operatori in grado di agire correttamente in un cantiere di scavo, peraltro soggetto, conviene ricordarlo, alla disciplina dei cantieri edili, regolata dal Codice degli Appalti”. “Quanto ai 500.000 euro l’anno stanziati dall’emendamento
a coprire la misura per il triennio 2019-2021” si fa notare che “la loro destinazione dichiarata è esclusivamente ‘per gli adempimenti connessi al rilascio delle autorizzazioni per la custodia dei beni artistico culturali’, adempimenti che non comportano oneri. Pertanto – concludono le senatrici e i senatori del M5s – ci impegneremo per la sostanziale modifica dell’emendamento”.

Leggi anche:

Manovra, emendamento Lega: ospiti di agriturismo potranno partecipare a scavi archeologici

2 Comments

  1. Pingback: Turisti-archeologi: gli strani effetti del Ministero dell'Agriturismo |

  2. Pingback: Turisti-archeologi: gli strani effetti del Ministero dell'Agriturismo - SubWay

Rispondi