Paolo Lattanzio M5S Open“Sono tanti e importanti gli emendamenti presentati dalla commissione Cultura e inseriti nella legge di Bilancio, dopo l’analisi della V commissione. Tali emendamenti mirano ad apportare un significativo miglioramento nel settore dell’istruzione e quindi nella scuola, nell’università e nel mondo della ricerca, e nel settore dei Beni culturali del nostro Paese”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook il deputato Paolo Lattanzio (M5S) che tra le proposte di modifica “di maggiore impatto per il settore cultura” segnala “il cosiddetto ‘Omnibus’ (art. 46 bis) che prevede numerose iniziative in sostegno dei comparti del cinema e dell’audiovisivo, della musica e dei beni culturali”.

Lattanzio rimarca poi “l’emendamento relativo alla prevenzione degli incendi negli istituti e luoghi della cultura, sedi del Mibac” e ricorda che al dicastero del Collegio Romano “sono anche previste nuove assunzioni per il 2019, al fine di rafforzare l’azione di tutela e valorizzazione del patrimonio artistico-culturale italiano”.

Per quanto riguarda il comparto dell’istruzione, scrive il deputato M5S, “è sicuramente di rilievo l’emendamento che aumenta di 2mila unità il personale docente nella scuola primaria, con lo scopo di aumentare il tempo pieno a vantaggio delle famiglie”. Più risorse sono inoltre previste “per il Fondo di Finanziamento ordinario delle università, il Fondo per il Finanziamento degli Enti e degli istituti di ricerca e per il Fondo integrativo statale per la concessione di borse di studio”. E “un altro emendamento importante è quello relativo all’internalizzazione dei servizi di pulizia e vigilanza nelle scuole”.

Conclude Lattanzio: “Questi e gli altri emendamenti proposti dalla commissione Cultura e inseriti nella legge di Bilancio rappresentano la piena volontà di attribuire l’adeguata attenzione al settore della cultura e della formazione”.

Rispondi