Open Access, legge per sostenere la lettura, Giochi del Mediterraneo a Taranto, Ponte Vecchio di Bassano, collaborazione tra Mibac e ministero della Difesa. Questi, a quanto apprende AgCult, i provvedimenti di carattere culturale ai quali si dedicherà la VII commissione della Camera nei primi mesi del 2019. L’Ufficio di presidenza della commissione Cultura, su proposta del presidente Luigi Gallo (M5S), ha stilato un calendario dei lavori per il primo trimestre del prossimo anno che è stato approvato dai deputati della VII.

A gennaio è previsto il voto finale sulla proposta di legge Gallo relativa all’accesso aperto all’informazione scientifica. Relatore del provvedimento è Paolo Lattanzio (M5S). Il via libera era atteso in questi giorni, ma per la copertura finanziaria si deve aspettare l’approvazione della legge di Bilancio e quindi l’iter è slittato di qualche settimana. Sempre a gennaio verranno esaminate le risoluzioni depositate da Lattanzio e Rossano Sasso (Lega) per la promozione di misure a favore di Taranto, anche in connessione con la candidatura della città a sede dei Giochi del Mediterraneo 2025.

Calendarizzato a febbraio, invece, l’esame della proposta di legge n.478 della deputata Flavia Piccoli Nardelli (Pd) per la promozione e il sostegno alla lettura.

A marzo la commissione Cultura lavorerà sulla proposta di legge del deputato Germano Racchella (Lega) per dichiarare monumento nazionale il ponte sul Brenta conosciuto come “Ponte Vecchio di Bassano”. Nello stesso mese sarà esaminata anche la risoluzione presentata da Nicola Acunzo (M5S) per la promozione di forme di collaborazione tra il ministero della Difesa e quello per i Beni culturali in materia di spettacoli teatrali. Il progetto prevede che le sale polifunzionali del ministero della Difesa vengano concepite come teatri.

 

Articoli correlati