colosseo musei visitatori soprintendenze“Con la firma della convenzione tra Mibac, Parco Archeologico del Colosseo, Mit, Roma Capitale e Società Roma Metropolitane per la messa in sicurezza dell’attico del Colosseo dal costo di 3 milioni di euro, in vista dell’arrivo della metro C ai Fori Imperiali, e l’istituzione del tavolo tecnico consultivo per il monitoraggio dell’area per la prevenzione del rischio, la manutenzione programmata e il piano della sicurezza, il sito UNESCO più visitato al mondo potrà sperimentare e sviluppare un nuovo modello di salvaguardia e tutela per mantenere il primato tra i luoghi di cultura preferiti dai viaggiatori”. Lo dichiara Lucia Borgonzoni, Senatrice della Lega, sottosegretario di Stato per i beni e le attività culturali con delega all’Unesco, commentando la firma avvenuta il 19 dicembre della “Convenzione tra il MIBAC – Parco Archeologico del Colosseo, M.I.T., Roma Capitale e la Società Roma Metropolitane Srl per l’attuazione della Delibera CIPE 35/2018 per la messa in sicurezza dell’attico del Colosseo” dal costo di 3 milioni di euro.

“Il tavolo tecnico – aggiunge Borgonzoni – mette insieme enti di ricerca ed esperti del settore al fine di comparare metodologie e soluzioni per prevenire il rischio statico e dinamico dei beni presenti nell’area. Con un approccio tecnologico innovativo nella costruzione di un sistema sostenibile di tutela e conservazione, unitamente a nuovi approcci di management con la partecipazione delle professionalità del Mibac, il sistema di monitoraggio potrà trasformare la fragilità del territorio e la delicatezza del patrimonio culturale in punti di forza e motori di innovazione”.

Leggi anche:

Musei, Colosseo conferma il suo primato: 7,4 mln di visitatori nel 2018 (+5,7%)

Rispondi