Premiati i progetti più innovativi finalizzati alla valorizzazione dei servizi nei musei e nei luoghi di cultura nell’ambito dell’iniziativa “DaM Design and Museums – Giovani Designer per i Musei Italiani”, promosso da GAI Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani e Comune di Modena in collaborazione con la Direzione Musei del Mibac. Il progetto vincitore, cui andrà un premio del valore di 5.000 euro, è stato assegnato a Ece Ozdil, di origine turca, formatasi presso il Politecnico di Milano, per la particolare completezza e approfondimenti a diversa scala.

Previste anche due menzioni: la prima, del valore di 1.500 euro, a Enrico Giori, che si è specializzato nel campo del design negli Stati Uniti, per la sintesi efficace, chiara ed elegante nella cura dei diversi aspetti, dalla segnaletica al dress code. La seconda, anch’essa del valore di 1.500 euro, è stato assegnato al gruppo MBR (Monna-Roca-Boromello-Monna) che ha proposto un progetto attento alla creazione di percorsi legati anche al tessuto urbano.

LA PINACOTECA DI SIENA

Il tema dell’iniziativa è stata la Pinacoteca nazionale di Siena che conserva in due palazzi storici celebri opere fondo oro simbolo della pittura italiana del Trecento. I due edifici sono complessi nelle percorrenze, le opere bisognose di essere raccontate anche a un pubblico di non esperti.

La Commissione, costituita da esperti degli enti partecipanti e dell’Università, ha voluto premiare la completezza dell’analisi dell’organismo museo, l’attenzione ai diversi fruitori e alle loro esigenze e la capacità di calibrare in modo armonico l’innovazione con l’edificio storico, la fattibilità economica.

I progetti sono estati esaminati dalla Commissione composta da Francesca Condò, funzionario architetto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale Musei, Servizio II; Luigi Ratclif, Segretario GAI – Associazione per il Circuito di Giovani Artisti Italiani; Annamaria Guiducci, già direttrice della Pinacoteca Nazionale di Siena; Maria Mangiavacchi, funzionario storico dell’arte, curatore Pinacoteca Nazionale di Siena; Lorenzo Imbesi, Professore Universitario alla Sapienza, Roma ‐ Dipartimento PDTA Sez. Design.

I PROGETTI ESPOSTI ALLA PINACOTECA

Inoltre, nove dei ventidue progetti ammessi al concorso sono stati selezionati per essere esposti in una mostra presso la Pinacoteca la prossima primavera, contestualmente alla premiazione dei tre giovani primi classificati cui verrà dato un riconoscimento economico. Il progetto vincitore potrà essere utilizzato come documento di indirizzo per l’elaborazione di un progetto esecutivo da realizzare presso la Pinacoteca.

IL PREMIO

La Direzione generale Musei sostiene da alcuni anni la creatività giovanile grazie a una convenzione con GAI Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani e Comune di Modena.

Le scorse edizioni del concorso erano mirate alla progettazione di oggetti per il merchandising museale. La nuova edizione “DaM Design and Museums – Giovani Designer per i Musei Italiani” si è concentrata invece sul design dei servizi: l’efficacia della comunicazione, lo studio dei percorsi e delle esigenze dei diversi pubblici, anche attraverso l’uso di nuove tecnologie.

L’intenzione del concorso era quella di affrontare il tema del cambiamento nell’ambito museale, investigando le opportunità provenienti dal digitale, dalla realtà aumentata, dall’esperienza virtuale applicate ai servizi e alla comunicazione del patrimonio culturale. Il progetto era focalizzato dunque sui servizi dei musei, per migliorarne l’accessibilità, ampliarne l’esperienza culturale, arricchirne la fruibilità e le emozioni attraverso la richiesta di ideazione e realizzazione di contenuti e dispositivi innovativi, anche replicabili. In questo modo si voleva offrire nuove opportunità tanto a chi lavora e progetta le attività, tanto a chi ne usufruisce.

 

Articoli correlati