Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto (MArTA) ha deliberato di affidare i servizi di catalogazione, digitalizzazione 2D-3D e realizzazione di un archivio digitale per il patrimonio museale del Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA. L’affidamento avverrà mediante procedura aperta e con applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo. L’importo totale dell’appalto ammonta a 242.500 euro. La durata dell’appalto è di 20 mesi dalla data di avvio del servizio. Il servizio dovrà comunque concludersi entro il 31.12.2020. Il termine di presentazione delle offerte scade il 14 gennaio 2019.

LE ATTIVITA’

Le attività di catalogazione e digitalizzazione sono strategiche per il MArTA per “generare un archivio digitale per la consultazione delle opere custodite; valorizzare il patrimonio culturale e scientifico del Museo, rendendolo disponibile a target differenti; incoraggiare e sostenere la digitalizzazione del patrimonio culturale e scientifico nazionale ed internazionale; assicurare il rispetto degli Standard internazionali in materia di tutela e di conservazione delle opere custodite presso il MArTA.

Il processo di catalogazione e la digitalizzazione prevede un’attività di registrazione, descrizione e classificazione di tutte le tipologie di beni culturali. Si tratta di individuare, riconoscere e conoscere i beni, documentarli in modo opportuno e archiviare le informazioni raccolte secondo precisi criteri. Le attività dovranno far fede alle regole di catalogazione nazionale fissate dall’Istituto Centrale per la Catalogazione e la Documentazione (ICCD), e all’art. 17 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio che definisce i modi per costituire, incrementare e aggiornare il catalogo nazionale dei beni culturali.

Approfondimenti:

Leggi la documentazione di gara

 

Articoli correlati