“Nell’incontro con il direttore degli Uffizi Eike Schimdt abbiamo parlato dell’opera, ora in mano a dei privati in Germania, che vorrebbe riportare legittimamente in Italia, ‘Vaso di fiori’ di Jan van Huysum. Questo episodio, così come altri, alla luce del milione e 200 mila opere di proprietà – italiana e non – ricercate dal nostro Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri, deve farci riflettere in senso più ampio, sulla gestione dei prestiti internazionali. È davvero grave evidenziare che, delle opere ricercate, alcune siano custodite in musei stranieri con cui noi collaboriamo, anche frequentemente. Proprio per questo chiederò che venga cambiato il regolamento a oggi adottato per i prestiti dal Ministero, che non prevede un nulla osta vincolante per quelle opere dirette all’estero. Nell’ovvio rispetto dell’autonomia dei singoli musei, anche al fine di aiutare la diplomazia culturale, è importante che vi sia una visione unitaria sui prestiti, per poter dire, quando e dove necessario, anche dei no”. Lo dichiara Lucia Borgonzoni, Senatrice della Lega, Sottosegretario di Stato per i beni e le attività culturali.

Intanto, per il 9 gennaio, il Ministro per i beni culturali, Alberto Bonisoli ha convocato il comitato istituzionale per fare il punto sulle opere d’arte che appartengono all’Italia e che – in diversi periodi storici e per svariati motivi – sono state trafugate e sono finite in altri Paesi, nelle mani di privati o in collezioni ed esposizioni museali.

Vi prenderanno parte, oltre al Capo di Gabinetto e al Segretario Generale, i rappresentanti dell’Ufficio Legislativo, dell’Ufficio del Consigliere Diplomatico, del Comando tutela patrimonio culturale dei Carabinieri, della Direzione Generale Archeologia, belle arti e paesaggio, della Direzione Generale Musei, nonché dell’Avvocatura generale dello Stato (e un consulente per i rapporti culturali internazionali, designato dal Ministro).

Leggi anche:

Leonardo, proposta FdI: introdurre una ‘preferenza nazionale’ nei prestiti delle opere

Mibac, convocato per il 9 gennaio il comitato sulle opere trafugate dall’Italia

Opere d’arte trafugate dall’Italia, atteso in Senato il ddl Reati contro il patrimonio culturale

 

Articoli correlati