“Nella seduta di ieri sera alle 18, la 3a commissione ha convenuto di dover procedere a un ulteriore approfondimento del testo e ha rinviato l’esame. Quindi oggi non siamo ancora in condizione di portare in Aula la ratifica della Convenzione di Faro”. Lo ha detto il presidente della commissione Esteri del Senato, Vito Rosario Petrocelli (M5S), intervenendo in Aula dove il provvedimento era atteso questa mattina per il via libera di Palazzo Madama.

Subito dopo ha preso la parola per il Pd il presidente dei senatori, Andrea Marcucci. “All’interno della capigruppo in più occasioni abbiamo discusso del provvedimento, la prima richiesta di calendarizzazione è avvenuta già alla fine di ottobre – ha ricordato -. Quindi il tema è conosciuto da tutti anche perché ha una rilevanza assoluta. Prendiamo atto delle parole del presidente Petrocelli però contestualmente vorremmo capire meglio quello che sta succedendo. Ho capito che c’è il desiderio e la volontà di un confronto anche con il ministero per i Beni culturali. Per cui chiedo al presidente della 3a commissione se ha intenzione di sentirlo in audizione nelle prossime ore. E comunque come capogruppo Pd vorrei sapere a quando posticipiamo la calendarizzazione in Aula visto che la decisione era stata già presa da tutti”.

E’ quindi intervenuto il presidente di turno dell’Assemblea, Roberto Calderoli. “Io credo – ha detto – che la prossima capigruppo sarà la sede dove occuparsi del tema. La conosco anche io la ratifica di Faro perché in ogni capigruppo viene richiamata”.

Intervenuto nuovamente, Petrocelli ha ribadito: “Noi porteremo a compito il nostro lavoro, ieri la commissione all’unanimità ha deciso di proseguire con un approfondimento ma ad oggi non siamo in grado di sapere se ci basterà qualche seduta oppure se sarà necessario qualcosa in più. Naturalmente aggiorneremo il capogruppo Pd in 3a commissione, Alessandro Alfieri, appena avremo gli elementi necessari”.

Il dibattito si è quindi concluso con un secondo intervento di Marcucci. “In realtà la capigruppo aveva previsto che la ratifica approdasse in Aula indipendentemente dalla conclusione dei lavori in commissione – ha ricordato il presidente dei senatori Pd -. Allora mettiamola così: noi ci teniamo molto che il testo arrivi in Aula e ci auguriamo fortemente che un provvedimento di tale importanza che riguarda il futuro e la cultura del nostro Paese arrivi in Aula e abbia l’approvazione di tutte le forze politiche e in particolare di quelle di maggioranza. Visto che stiamo modificando il calendario sottopongo l’esigenza in tempi ragionevoli di prendere atto delle parole del presidente Petrocelli e chiedo che nell’arco di questa settimana si svolga una capigruppo per definire la nuova calendarizzazione. Magari – ha concluso Marcucci – questo può essere utile anche per il presidente Petrocelli per determinare i tempi dei lavori della sua commissione che dovranno arrivare alla conclusione”.

Leggi anche:

Senato, nuovo stop per la Convenzione di Faro: slitta la ratifica

 

Articoli correlati