Masseria Solito Mudit TarantoIl Comune di Taranto ha pubblicato un bando di gara a procedura aperta per l’affidamento dei lavori di restauro, recupero, riqualificazione adeguamento funzionale e tecnologico della Masseria Solito che ospiterà il Mudit, Museo degli illustri tarantini e casa di Cesare Giulio Viola. L’appalto avrà ad oggetto lavori di ristrutturazione, opere impiantistiche, forniture e arredi, servizio di start-up. La durata dell’appalto è stabilito in 400 giorni naturali e consecutivi dalla data del verbale di consegna dei lavori. L’importo complessivo dell’appalto è di 1.341.872 euro. Le offerte dovranno pervenire entro il 1 marzo 2019.

IL MUDIT

La Masseria Solito, una volta restaurata, ospiterà il Mudit – Museo degli illustri tarantini e casa di Cesare Giulio Viola. Acquisita al patrimonio comunale grazie alla collaborazione con il centro studi dedicato allo scrittore e sceneggiatore tarantino, è destinataria di un finanziamento di poco più di 1,6 milioni di euro, ottenuto partecipando al bando regionale dedicato alle biblioteche di comunità. Le procedure di gara per l’affidamento dei lavori comporteranno la ristrutturazione dello storico immobile e il suo allestimento per garantire i servizi culturali cui sarà destinato.

Una volta ristrutturata e trasformata nel MUDIT, masseria Solito sarà destinata alla sua nuova funzione culturale per almeno dieci anni, secondo le indicazioni del bando regionale.

“Abbiamo definito e dato senso a un progetto pensato qualche anno fa – le parole del sindaco Rinaldo Melucci – smantellando il destino funesto che era stato riservato all’immobile: la demolizione. Aver intercettato le risorse del bando per le biblioteche di comunità ha consentito di dare una spallata all’intero iter, ora con l’avvio delle procedure di gara possiamo considerarci soddisfatti e impazienti di scoprire il nuovo MUDIT”.

“Masseria Solito non sarà una semplice biblioteca – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Massimiliano Motolese -, sarà un luogo di confronto che completerà l’offerta della vicina biblioteca comunale Acclavio, anch’essa pronta a una poderosa riqualificazione. In questo modo, stiamo creando un asse culturale nel cuore del quartiere Solito che, ci auguriamo, qualificherà urbanisticamente una zona che meritava maggiori attenzioni”.

Approfondimenti:

Leggi la documentazione di gara

Rispondi