Movin’Up è il concorso dedicato all’Area Spettacolo e Arti Performative con il quale la Direzione generale Spettacolo del Ministero per i Beni culturali, l’Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani (GAI) e l’Associazione Giovani Artisti dell’Emilia-Romagna (GA/ER) intendono sostenere la mobilità artistica giovanile a livello internazionale. Per il 2018/2019, sarà possibile partecipare al bando Movin’Up Spettacolo – Performing Arts, giunto alla XX edizione, fino all’11 marzo 2019. A partire dal 23 gennaio, sarà possibile presentare la propria candidatura accedendo alla procedura online sul sito dell’Associazione GAI.

Movin’Up Spettacolo-Performing Arts è rivolto a giovani creativi e creative tra i 18 e i 35 anni. In particolare, si rivolge a chi è stato ammesso o invitato ufficialmente all’estero da istituzioni culturali, festival, enti pubblici e privati a concorsi, residenze, seminari, workshop, stage o iniziative analoghe o a chi abbia in progetto produzioni artistiche da realizzare presso centri o istituzioni straniere.

Saranno considerate le domande per le attività all’estero con inizio compreso tra il 1° luglio 2018 e il 30 giugno 2019.

IL PROGETTO

Il progetto nasce nel 1999 da un’idea del GAI e viene, da allora, attuato dal Mibac. La partnership tra i tre attori coinvolti è frutto di una stretta collaborazione istituzionale tra Enti impegnati a favore dell’arte contemporanea e delle nuove generazioni e contribuisce a riconoscere il valore della creazione artistica emergente per il nostro Paese. L’ampliamento della partnership, con una maggiore adesione territoriale ai programmi, permette inoltre il potenziamento delle azioni volte a garantire rinnovato supporto alle generazioni creative e alla promozione dell’arte italiana all’estero.

Tre gli obiettivi fondamentali di Movin’Up. Innanzitutto, favorire la partecipazione di giovani creativi a qualificati programmi di formazione, workshop, produzione, residenza artistica, organizzati da istituzioni estere. Le istituzioni vengono selezionate tra quelle che offrono reali opportunità di crescita professionale. Il progetto si propone poi di supportare i processi creativi e/o produttivi più interessanti dal punto di vista dell’innovazione, della multidisciplinarietà e del confronto internazionale. Infine, tra le finalità quella di promuovere il lavoro degli artisti e delle artiste italiani in ambito internazionale. Vengono offerte, in questo contesto, reali occasioni di visibilità e di rappresentazione della loro attività.

Approfondimenti:

Link all’avviso pubblicato dalla Dg Spettacolo

 

Articoli correlati