“Siamo molto soddisfatti dell’incontro di oggi, in cui fra l’altro è la prima volta che un ministro riconosce le aziende editoriali come imprese e quindi in grado di generare valore”. E’ il commento di Paolo Ambrosini, presidente di Ali Confcommercio, al termine dell’incontro a Milano con il ministro per i Beni e le attività culturali Alberto Bonisoli che ha convocato i principali attori del settore.

“Ali Confcommercio – sottolinea Ambrosini – ha ribadito al Ministro la centralità della libreria e l’importanza di proseguire nella definizione di un criterio equo di distribuzione del tax credit, del divieto di cross merceologico, della fissazione di un aggio per i libri di scolastica. E’ stata, inoltre, rimarcata l’importanza di un intervento sistemico per il mercato che ha visto il ministro Bonisoli disponibile a proseguire nel consolidamento della collaborazione con la filiera per definire gli obiettivi del prossimo futuro.

 

Articoli correlati