In scadenza il termine di presentazione delle domande per Convenzioni di ricerca scientifica 2019, promosso dalla Direzione generale Archivi del Ministero per i Beni culturali. La data fissata per la presentazione delle istanze è il 28 febbraio 2019. La Direzione è infatti competente nella stipula di convenzioni per la realizzazione di progetti presentati da enti esterni all’Amministrazione che, realizzati in collaborazione e sotto la supervisione del Servizio stesso e delle Soprintendenze archivistiche competenti per territorio, sono destinati a concretizzarsi in strumenti di ricerca, redatti in formato cartaceo o elettronico.

I progetti dovranno essere inviati alla Direzione generale in via di San Michele 22.

LE CONVENZIONI DI RICERCA SCIENTIFICA

Il Servizio II – Patrimonio archivistico della Direzione generale Archivi svolge, tra i suoi compiti, la funzione di organo propulsore nei confronti della ricerca scientifica, prefiggendosi come obiettivo primario il riordinamento e l’inventariazione di complessi archivistici conservati presso soggetti sia pubblici che privati. Allo stesso modo di sua competenza la realizzazione di censimenti, repertori, edizioni critiche di fonti archivistiche, ai fini di una sempre maggiore divulgazione e conoscenza del patrimonio documentario.

Il Servizio II ha dunque la possibilità di finanziare progetti che, realizzati in collaborazione e sotto la supervisione del Servizio stesso e delle Soprintendenze archivistiche competenti per territorio, sono destinati a concretizzarsi in strumenti di ricerca, redatti in formato cartaceo o elettronico. In questa iniziativa un ruolo fondamentale è svolto dagli istituti archivistici presenti sul territorio che, conoscendo le realtà locali, sono in grado di segnalare indagini di rilevante interesse e di seguire più da vicino le diverse fasi dei lavori.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA

Destinatari dei contributi possono essere istituzioni culturali di natura pubblica o privata, enti ecclesiastici e istituti o associazioni di culto i cui archivi rivestano interesse culturale riconosciuto dalla Soprintendenza archivistica competente per territorio. Possono inoltrare domanda anche le associazioni culturali pubbliche e private senza scopo di lucro.

I PROGETTI DI RICERCA FINANZIATI

I progetti di ricerca sono destinati ad alimentare sia l’attività editoriale degli Archivi di Stato sotto forma di volumi cartacei sia i contenuti dei portali tematici realizzati all’interno del Sistema Archivistico Nazionale (SAN) e fruibili online.

Le domande di finanziamento sono presentate annualmente entro il 28 febbraio dell’anno di riferimento. Questo secondo quanto stabilito dal decreto direttoriale n. 168/2015 e successive modifiche sui criteri di assegnazione dei finanziamenti per i progetti di ricerca scientifica.

RICERCA E VALORIZZAZIONE: RISVOLTI POSITIVI NELL’AMBITO LAVORATIVO

L’attività di ricerca e valorizzazione così condotta – si evidenzia nella sezione del sito della Direzione relativa al Servizio II – ha una positiva ricaduta in ambito lavorativo. Essa consente a diplomati delle Scuole di archivistica paleografia e diplomatica e a laureati in Conservazione dei beni culturali l’opportunità di una prima esperienza professionale, in cui mettere in pratica le conoscenze acquisite sul piano teorico-formativo.

Approfondimenti:

Link al sito della Dg Archivi

 

Articoli correlati