“La ratifica della Convenzione di Faro sbarca nell’Aula del Senato tra il 19 e il 22 febbraio a prescindere dal suo esito in commissione Esteri”. Lo dichiara ad AgCult il presidente dei senatori M5S, Stefano Patuanelli, al termine della conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama che ha stabilito il calendario dei lavori fino al termine del mese. La proposta, avanzata dal Pd, è stata approvata all’unanimità in capigruppo.

“Abbiamo semplicemente accolto di portare il provvedimento in Aula, dopodiché ne discuteremo lì”, precisa Patuanelli. Soddisfatto il presidente dei senatori dem, Andrea Marcucci, che commenta: “Finalmente la Convenzione di Faro è stata ricalendarizzata per l’Aula. Lo abbiamo voluto e anche M5S e Lega hanno votato questa proposta. A fatica, ma l’hanno votata”.

IL VERTICE DI MAGGIORANZA

Ieri, a Palazzo Madama, una riunione di maggioranza alla quale aveva preso parte anche parte il sottosegretario per i Beni culturali, Lucia Borgonzoni, aveva stabilito, su proposta della Lega, di riportare la Convenzione di Faro in commissione Esteri per un nuovo esame e più approfondito esame. Alla luce di quanto stabilito dalla capigruppo, il testo sarà vagliato dalla 3a commissione a partire dal 12 febbraio per poi approdare in Aula la settimana successiva, anche se la Esteri non avesse concluso i suoi lavori.

Leggi anche:

Convenzione di Faro: nuovo slittamento, torna in Commissione “per approfondimenti”

 

Articoli correlati