Dal nostro inviato a Genova – Nei settori della cultura, del turismo e della comunicazione “fare squadra può fare la differenza”. Lo ha detto Irene Bongiovanni, presidente di Confcooperative cultura, turismo e sport, intervenendo a Genova al Primo congresso nazionale di CulTurMedia che raccoglie le cooperative aderenti a Legacoop nei settori della Cultura, del turismo e della comunicazione. Bongiovanni, salita sul palco con Carlo Scarzanella presidente di Agci Culturalia, ha ringraziato il presidente di CulTurMedia Roberto Calari perché “in questi anni abbiamo costruito una squadra. Emergono in modo chiaro la sua passione per la cooperazione e la capacità di costruire una squadra”.

Bongiovanni ha sottolineato come “siamo in un mondo di grande cambiamento e per questo dobbiamo cogliere queste sfide senza paure. Oggi dobbiamo saper costruire reti. Dobbiamo saper stare insieme”. La presidente Confcooperative ha poi ricordato una serie di occasioni in cui tutte le rappresentanze delle cooperative italiane si sono presentate insieme. A cominciare dal Salone del Libro. “È stata una scelta strategica andare a Torino come alleanza. Chi è venuto a vederci ha capito la nostra forza e il nostro lavoro. Il compito della rappresentanza è quello di creare opportunità e non sostituirsi alle cooperative”.

Un esempio, per il presidente Scarzanella, che “viene dal nostro settore e che dovrebbe essere seguito dagli altri settori cooperativi. Non rinuncio – ha concluso Scarzanella – a credere all’alleanza”.

 

Articoli correlati