“Il Mibac non ha cambiato idea rispetto a qualche giorno fa. La scelta è inappropriata e il ministero ha deciso di fare azioni conseguenti per evitare una cosa che secondo noi non è corretta. Questo vale che ci sia una sentenza del Tar o meno. Infatti, continueremo a portare avanti delle considerazioni che pensiamo siano corrette”. Così il ministro per i Beni culturali, Alberto Bonisoli, risponde ai giornalisti che a Napoli gli chiedono un commento sulla sentenza del Tar della Campania che ha dato il via libera al proseguimento dei lavori della metro 6 e alla realizzazione delle griglie in un angolo di Piazza Plebiscito. Il Mibac si era opposto a questa ipotesi avanzata dal Comune di Napoli il quale ha fatto ricorso al Tar trovando accolte le proprie istanze.

“Con un minimo di buon senso e collaborazione la soluzione la si può trovare – aggiunge Bonisoli -. Basta iniziare a portare avanti e approfondire un dialogo tra diversi soggetti per trovare punti di caduta che alla fine possano andare bene a tutti”. Del resto, “stiamo parlando di interventi relativamente piccoli e con un minimo di dialogo troveremo qualche soluzione”, ha detto Bonisoli che ha annunciato un incontro ad hoc con il sindaco Luigi De Magistris. “Dovrei vedere il sindaco mercoledì 20 e questo sarà uno dei temi di cui parleremo per il bene del patrimonio culturale e per tutelare una delle piazze più belle del mondo. Sono molto ottimista – ha concluso il titolare del Mibac – che potremmo trovare una soluzione”.

Leggi anche:

Napoli, il Tar dà ragione al Comune: ok a griglie metro in piazza Plebiscito. Mibac “sorpreso”

Napoli, senatori M5S: su lavori in Piazza Plebiscito intervenga il Mibac

 

Articoli correlati