Mibac Fondazioni Cultura Faro Musei

Il Ministero per i Beni culturali ha istituito la Cabina di regia per l’analisi e il monitoraggio delle attività della società in house Ales S.p.A. La Cabina di regia opererà in costante raccordo con il Ministro e con gli Uffici di sua diretta collaborazione.

Essa si occuperà di studiare e analizzare le eventuali procedure di razionalizzazione delle attività della società. Si fa in particolare riferimento al modello di governance, alle linee di attività e alla gestione del personale anche in funzione delle linee di indirizzo di cui la società si è dotata.

Recentemente la società era stata oggetto di un decreto ministeriale (leggi) che la aveva esclusa dal piano di razionalizzazione periodica delle partecipazioni pubbliche prevista dal decreto legislativo n. 175 del 2016 recante “Testo unico in materia di società partecipazione pubblica”. ALES – Arte e Lavoro e Servizi S.p.a. rappresenta l’unica partecipazione detenuta dal Ministero, unico azionista della società.

COMPOSIZIONE

Fanno parte della Cabina di regia Tiziana Coccoluto, capo di Gabinetto del Mibac, che ne eserciterà la presidenza. La affiancheranno Giovanni Panebianco, segretario generale del Mibac, Lorenzo d’Ascia, Capo dell’Ufficio Legislativo del Ministero, Marina Giuseppone, direttore generale Organizzazione, e Paolo D’Angeli, direttore generale Bilancio.

La Cabina di regia potrà essere successivamente integrata con ulteriori membri.

LE ATTIVITÀ DELLA CABINA DI REGIA

Nell’esercizio delle sue funzioni, la Cabina di regia potrà svolgere audizioni e chiedere contributi e approfondimenti a esperti e operatori nazionali e internazionali. Potrà svolgere attività istruttoria e di raccolta, valutazione ed elaborazione di dati e documenti, al fine di acquisire le informazioni necessarie per lo svolgimento della propria attività.

Gli esiti dei lavori saranno periodicamente riferiti al Ministro.

Approfondimenti:

Decreto di istituzione della Cabina di Regia

Rispondi