Fino al 15 febbraio 2019, le giovani imprese culturali non profit del Sud Italia potranno partecipare alla call per entrare a fare parte della community di Funder35. Si permetterà così ai soggetti selezionati di usufruire di significative opportunità di crescita e formazione.

A promuovere la call Fondazione CON IL SUD, la fondazione che insieme ad altre 17 di origine bancaria promuovono dal 2012 il bando annuale Funder35 rivolto alle realtà non profit composte in prevalenza da under 35 e impegnate principalmente nell’ambito della produzione culturale e creativa in tutte le sue forme.

Per candidarsi non occorre presentare una idea o un progetto, ma semplicemente avere i requisiti richiesti – tra cui essere composte prevalentemente da under35 e operare al Sud.

I REQUISITI RICHIESTI

Nel dettaglio, le imprese partecipanti dovranno avere sede legale o operativa in una delle seguenti regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia.

Le imprese dovranno essere organizzazioni non profit di natura privata, con almeno due anni di attività, impegnate principalmente nella produzione artistica/creativa in tutte le sue forme, da quelle tradizionali a quelle di ultima generazione o in servizi di supporto alla conoscenza, valorizzazione, tutela, conservazione, circolazione dei beni e delle attività culturali.

Rispetto al carattere giovanile dell’impresa, il bando specifica siano necessari almeno uno o entrambi dei due requisiti sulla composizione dei propri organi. L’organo di gestione, che sia il Consiglio di Amministrazione o Consiglio/Comitato Direttivo, deve essere costituito in maggioranza assoluta (50% più uno) da membri di età inferiore ai 35 anni o comunque le cariche principali (Presidenza e Vicepresidenza) in seno all’organo di gestione devono essere ricoperte da membri di età inferiore ai 35 anni.

Dal punto di vista economico, si richiede un’attività regolare e non episodica negli ultimi due anni, di aver generato nell’ultimo esercizio ricavi pari ad almeno 30mila euro all’anno e di poter dimostrare un’adeguata densità organizzativa. Quest’ultima si desumerà dalla presenza nell’impresa di una risorsa dedicata prevalentemente alla struttura con un incarico formalizzato. Necessario che l’impresa rediga un bilancio completo di stato patrimoniale e conto economico, preferibilmente in conformità alle “Linee guida e prospetti di bilancio per gli enti non profit” emanate dall’Agenzia del Terzo Settore nel marzo del 2009.

LA VALUTAZIONE PASSA DAL WEB

La Fondazione CON IL SUD procederà alla valutazione formale dei requisiti entro il 22 febbraio. In seguito, la Fondazione pubblicherà sulla sua pagina Facebook tutte le candidature valide suddivise per regioni per dare agli utenti la possibilità di esprimere la propria preferenza. Questa fase avrà inizio il 26 febbraio e terminerà il 7 marzo.

Al termine, per ognuna delle 7 regioni previste, l’impresa culturale che avrà totalizzato il maggior numero di “mi piace” sarà ammessa di diritto alla comunità di Funder35. La comunicazione delle imprese ammesse avverrà entro il 12 marzo.

A decidere saranno quindi gli utenti di Facebook: questa modalità, oltre ad attivare un processo partecipativo, premierà le imprese culturali in grado di mobilitare più efficacemente sul web le comunità di riferimento.

LA COMUNITÀ DI FUNDER35

Entrando nella comunità di Funder35, le imprese potranno beneficiare gratuitamente del programma formativo dedicato esclusivamente alle imprese selezionate con moduli online e incontri. Entreranno in rete con altre realtà culturali giovanili italiane e usufruiranno di servizi agevolati di accesso al credito grazie all’accordo Abi-Acri-Funder35.

Infine, sarà possibile partecipare al CrowdFunder35, l’iniziativa che permette di raggiungere fino a 10.000 euro di budget (5.000 euro di crowdfunding e 5.000 euro di cofinanziamento Funder35) per realizzare un progetto.

Approfondimenti

Link al bando di Fondazione CON IL SUD

 

Articoli correlati