“Questa grave vicenda deve richiamare la nostra attenzione e il Parlamento deve porre di nuovo al centro la questione dello smantellamento dei corpi di ballo all’interno delle Fondazioni”. Così Michela Montevecchi (M5S), vicepresidente della commissione Cultura del Senato, in merito all’audizione di ieri svolta dalla 7a sul Fus (Fondo unico per lo spettacolo), durante la quale è intervenuto un rappresentante dei Tersicorei, ovvero la categoria che rappresenta gli artisti che lavorano come ballerini nei corpi di ballo nel comparto delle Fondazioni lirico sinfoniche.

L’audizione, che ha visto protagonista Luciano Cannito presidente dell’Associazione nazionale coreografi italiani, ha posto l’attenzione sulla questione del corpo di ballo dell’Arena di Verona che nel 2017 è stato oggetto di una procedura di licenziamento collettivo che di fatto ha privato un ente illustre come l’Arena di un corpo di ballo stabile. “Ancora oggi fondazioni prestigiose come quella di Arena di Verona non hanno un corpo di ballo stabile -commenta Montevecchi-. E’ urgente una riflessione a più ampio respiro sulla situazione della danza in Italia a fronte di un bacino di richieste di giovani che vogliono impegnarsi in questa arte che conta circa due milioni di studenti, quindi di potenziali artisti e lavoratori”.

“In un’epoca in cui come riporta l’Istat aumenta il numero dei giovani, 28mila solo nel 2017 che emigrano in un altro paese per trovare una prospettiva di lavoro -sottolinea la vicepresidente della commissione Cultura -, la politica deve riservare la giusta attenzione a quei settori che generano ricadute economiche positive nei territori in cui insistono”. Conclude Montevecchi: “Nel paese dell’Opera e del balletto anche la danza classica svolge una funzione centrale di conservazione della nostra migliore tradizione culturale. In occasione dei provvedimenti in arrivo in materia di spettacolo dal vivo il mio impegno sarà anche quello di proporre misure concrete per il settore”.

Leggi anche:

Fus, Cannito: Balletto patrimonio storico, Stato lo salvi

 

Articoli correlati